spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Salta ancora la connessione telefonica (e internet) a Mercatale: cittadini infuriati

    Le risposte di Telecom: "Si tratta di un guasto su un cavo Infratel. E la competenza quindi è di Infratel"

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – E’ saltata, di nuovo, la connessione telefonica (e la linea internet) per molte famiglie residenti a Mercatale.

    Negli ultimi mesi, concomitanti con i lavori per la realizzazione delle fognature di adduzione al nuovo depuratore del Ponterotto, a San Casciano, è stata una vera e propria via Crucis.

    E così anche ieri, a partire dal pomeriggio, problemi alle linee telefoniche e a quelle telematiche.

    Con tutti i disagi possibili e immaginabili per famiglie, aziende, professionisti, esercizi commerciali.

    “Di nuovo senza telefono, cellulari e senza internet a Mercatale – ci ha scritto un cittadino, letteralmente infuriato – Ho già scritto alla segreteria del sindaco di San Casciano perché mi aspetto che stavolta qualcuno si faccia portavoce istituzionale di tutti questi disagi, oltre che per i danni economici”.

    Al momento non sappiamo se i problemi siano dovuti ai lavori per le infrastrutture fognarie. Publiacqua, responsabile dei lavori, non ci ha fatto sapere niente.

    Dal canto suo, l’amministrazione comunale di San Casciano è al corrente della situazione e sta facendo i suoi passi per evidenziare il disagio e spingere a una rapida risoluzione.

    “Le prime segnalazioni – ci fanno invece sapere da Telecom – sono arrivate ieri alle 16.45. Stiamo facendo la verifica sul campo”.

    Fatti tutti gli accertamenti, questa la risposta: “Si tratta di un guasto su un cavo Infratel. E la competenza quindi è di Infratel”.

    E intanto, a Mercatale, monta la rabbia… .

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...