spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Artigianato e mestieri, i video di Libero Ingegno per due maestri del territorio

    I cortometraggi saranno dedicati al liutaio Giuliano Merlini e all'intagliatore Omero Soffici

    SAN CASCIANO-BAGNO A RIPOLI – Lo scopo è quello di non disperdere i lavori e i mestieri artigiani del passato, cercando di mantenere vivo l'artigianato e stimolare tutti coloro che possono essere interessati ad apprendere. 

     

    Il Gruppo Toscano Innovatori di Libero Ingegno, si sposta in questo 2019 a Bagno a Ripoli, per creare un video con Giuliano Merlini, maestro artigiano (liutaio), con laboratorio e scuola riconosciuti dalla Regione Toscana. 

     

    Le riprese sono partite sabato 9 febbraio e termineranno con probabilità sabato 16. Nel mese di febbraio sarà realizzato anche un altro cortometraggio con il Maestro Omero Soffici, con l'arte dell'intaglio.

     

    Tutti questi lavori, una volta realizzati, saranno esposti in Pro Loco di San Casciano, all'interno del Museo di Gruppo.

     

    Con tutti i video Artigiani (intarsio, restauro mobili, impagliatura, cornici, ricami, fabbro, ceramiche) seguiranno delle presentazioni all'interno delle varie Pro Loco e i video saranno portati nelle scuole come materiale didattico.

     

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...