martedì 24 Novembre 2020
Altre aree

    San Casciano, consegna a domicilio della spesa e dei farmaci: pronti 70 volontari

    Il progetto “Noi Volontari” prende il via: ogni sabato consegne a domicilio su richiesta dei cittadini, anziani e persone in difficoltà. Nel capoluogo e in tutte le frazioni

    SAN CASCIANO – Dalla spesa ai medicinali. A tutto ciò che occorre alle persone fragili per avere un supporto concreto nella difficile fase dell’emergenza sanitaria in corso.

    Sono i giovani volontari che mettono a disposizione qualche ora del proprio tempo a favore della comunità.

    Prende il via il servizio di consegna a domicilio che il Comune di San Casciano e le associazioni locali, la Festa del Volontariato Sancascianese, la Consulta dei Giovani, le Contrade Sancascianesi e i circoli, hanno messo in piedi per dare una mano agli anziani over 70 e alle persone che vivono sole o si trovano in condizioni precarie.

    I cittadini, studenti e lavoratori, che hanno già dato la propria adesione al progetto “Noi Volontari”, ispirata alla filosofia della Banca del Tempo, sono una settantina e saranno operativi ogni sabato per l’intera giornata.

    “La nostra comunità ha dimostrato grande senso di responsabilità nei mesi critici della scorsa primavera e continua ad essere attenta e rispettosa delle misure di sicurezza anche in questo momento” dichiara l’assessore alle politiche sociali Elisabetta Masti.

    “Per affrontare questa nuova ondata di emergenza – spiega – abbiamo ritenuto opportuno riattivare il servizio di spesa a domicilio e consegna farmaci in tutto il territorio comunale, comprese le frazioni. Il nostro obiettivo è andare incontro al bisogno laddove emerge. Ringraziamo tutti i volontari, risorsa preziosa della nostra comunità, e rilanciamo l’appello a chiunque voglia farne parte”.

    Il servizio è rivolto a tutti coloro che risiedono nel territorio comunale di San Casciano.

    Per accedere occorre ordinare la spesa contattando direttamente il negozio tutte le mattine dalle 9 alle 12. 

    Saranno poi le botteghe ad attivare i volontari che provvederanno a consegnare la spesa a domicilio. La consegna avverrà per il momento solo nel giorno di sabato mattina o pomeriggio. I volontari avranno un cartellino di riconoscimento. Il pagamento avverrà al momento della consegna della spesa.

    “Solo insieme, e facendo ognuno la propria parte nel rispetto puntuale delle limitazioni governative – conclude il sindaco Roberto Ciappi – potremmo combattere, contrastate e contenere la diffusione del Coronavirus”.

    Il Comune ha realizzato anche un video-appello che promuove i contenuti e le finalità del progetto, diffuso nel web e attraverso i canali social.

    Per aderire al progetto occorre contattare l’educatrice professionale Laura Dainelli: 0558256314, tutti i giorni dal lunedì al venerdì ore 9-12, e-mail [email protected].

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...