spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano: dall’1 al 2 dicembre chiusa una corsia di viale Pascoli per lavori urgenti alla rete idrica

    Sarà chiusa al transito la corsia in direzione Firenze: la polizia municipale specifica il percorso alternativo

    SAN CASCIANO – Per consentire lo svolgimento dei lavori urgenti, finalizzati al ripristino di una perdita alla rete idrica di San Casciano a cura di Publiacqua, sono stati istituiti alcuni provvedimenti per la modifica temporanea di viale Pascoli, nel capoluogo.

    L’ordinanza emessa dal servizio di polizia municipale interessa la chiusura di viale Pascoli in direzione Firenze.

    Sarà interdetta al transito la corsia di marcia in direzione Firenze, dalla rotatoria con la strada provinciale 92-via Grandi, ad eccezione del distributore del carburante che potrà essere raggiunto.

    Il divieto di transito entra in vigore il 1 dicembre e si concluderà il 2 dicembre.

    I percorsi alternativi in direzione Firenze, oltre alla superstrada Siena-Firenze, per chi proviene da Mercatale, Calzaiolo, Bargino, Ponterotto sono i seguenti.

    Viale Corsini – piazza delle Erbe – piazza della Repubblica – piazza De Gasperi – via G. di Vittorio – via XXVII Luglio – via Turati- Viale Pertini – via Cassia per Firenze/SR2.

    Per chi viene da Mercatale altro percorso consigliato è da via di Luiano-SP3.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...