spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, giardini del Piazzone ancora preda dei vandali: lampioni presi a sassate, vetri rotti

    Oltre ai danni e al pericolo (in alcuni casi i vetri sono rimasti in bilico), un altro porta rifiuti in metallo divelto e gettato sotto alle mura

    SAN CASCIANO – Quando domenica 4 giugno sono arrivati nel parco giochi di piazza della Repubblica, a San Casciano, i primi bambini accompagnati da genitori e nonni hanno trovato dei vetri in mezzo ai sassolini.

    Gli adulti hanno alzato gli occhi, e si sono resi conto che erano i vetri spezzati della lanterna del lampione.

    Ma non era l’unico lampione a essere stato preso a sassate; altri due avevano fatto la stessa fine, compresi la lampada e il porta lampada.

    Non solo, altri vetri rotti erano rimasti pericolosamente nell’intelaiatura, con il rischio che potessero cadere da un momento all’altro.

    Un altro accessorio, un grosso porta rifiuti in metallo, era stato invece divelto per essere scaraventato sotto il muro, nel campo di olivi sottostante.

    Non è peraltro la prima volta che i pesanti porta rifiuti vengono scaraventati sotto il muro dei giardini del Piazzone. Che sono da tempo sede di continui atti vandalici.

    Tanta indignazione da parte dei genitori ma anche delle persone di una certa età, che  frequentano i giardini.

    Di quanto avvenuto è stato avvisato il sindaco di San Casciano, Roberto Ciappi

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...