spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, la Ztl estiva in vigore dal 27 giugno: sarà attiva fino al 9 settembre

    Il provvedimento stabilisce la chiusura al transito dei veicoli dalle ore 23 alle ore 6 del giorno successivo in alcune vie del centro storico: tutte le info utili

    SAN CASCIANO – Maggiore vivibilità estiva, nella fascia notturna, nel centro storico sancascianese.

    E’ l’obiettivo che il Comune si è posto tornando a istituire, da lunedì 27 giugno, la zona a traffico limitata denominata “grande” (notturna).

    Il provvedimento stabilisce la chiusura al transito dei veicoli dalle ore 23 alle ore 6 del giorno successivo in alcune vie del centro storico.

    Le strade interessate dalla Ztl sono via IV Novembre, nel tratto piazza Zannoni-via del Cassero, via del Cassero, via Guarducci, piazza Cavour, via Lucardesi, via della Volta, via Vignaccia, via Curiel, via Morrocchesi, piazzetta Martini e piazza Matteotti, piazza Pierozzi e via Machiavelli. L’ordinanza è valida fino al 9 settembre 2022.

    “L’estensione della Ztl grande, come già sperimentata negli anni precedenti – dichiara l’assessore alla polizia municipale Elisabetta Masti – vuole assicurare una maggiore vivibilità nel centro storico durante la fascia oraria notturna”.

    “La presenza di un minor numero di veicoli a motore nel centro storico – precisa Masti – riduce l’impatto ambientale e incrementa la sicurezza per i pedoni. I benefici determinati da una ridotta circolazione stradale comporteranno anche una migliore fruibilità del patrimonio culturale, storico e artistico”.

    Elisabetta Masti

    Il Comune ha istituito una lista bianca di soggetti nella quale saranno inserite le targhe dei veicoli che potranno accedere liberamente alla Ztl estiva.

    L’accesso sarà consentito a diverse categorie di soggetti deboli che devono transitare dal centro storico, tra cui invalidi e soggetti temporaneamente impediti con certificazione.

    Anziani, donne in stato di gravidanza, veicoli con soggetti diretti ai servizi di emergenza, ospiti delle strutture ricettive per il carico e lo scarico dei bagagli, veicoli incaricati di assistenza domiciliare, medici in visita domiciliare, veicoli di imprese per lavoro notturno, veicoli di noleggio con conducente.

    Esercenti attività di lavoro notturno, veicoli di artigiani per riparazioni d’urgenza, veicoli con a bordo persona con età superiore a 75 anni, veicoli con a bordo bambini fino a due anni.

    In questi casi per accedere alla Ztl è necessario richiedere l’autorizzazione che deve essere inoltrata via mail fino a 3 giorni successivi al transito.

    L’accesso alla nuova Ztl è consentito inoltre ai veicoli di soccorso e di polizia, ai veicoli del Comune di San Casciano, ai veicoli della Asl, ai taxi, ai servizi pubblici e di pubblica utilità. Possono circolare liberamente anche i veicoli in possesso dei contrassegni A, C, A1, E. I proprietari hanno l’obbligo di esporre il contrassegno.

    Gli uffici si trovano in via Cassia per Siena 3. Orario ufficio polizia locale San Casciano apertura al pubblico: lunedì e giovedì 8.30-12.30 e 16-18.30; mercoledì 8.30-12.30; sabato 10-13.

    Info e pronto intervento 055820325 (attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 19.30) Email polizia@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...