spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 17 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scritte offensive e senza senso all’ingresso del cimitero di San Casciano

    Sinceramente non si riesce a capire il motivo di quanto scritto. Quello che si capisce è che una scritta del genere "accoglie" le persone che vanno a portare un saluto ai loro cari: e non è ammissibile

    SAN CASCIANO – Una scritta con una bomboletta spray, di colore nero, è comparsa sull’asfalto della rampa che immette all’ingresso del cimitero del capoluogo, in via Scopeti.

    Probabilmente è stata vergata domenica 16 agosto, perché c’è chi dice di averla notata già la mattina di lunedì 17.

    La frase è la seguente: “Ora basta ci avete rotto le palle signore fulminali grazie”.

    E sinceramente non si riesce a capire il motivo di quanto scritto.

    Quello che si capisce bene invece è che una scritta del genere “accoglie” le persone che vanno a portare un saluto ai loro cari: e non è ammissibile.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...