spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lo ha aperto Raphaela Hermes: la moda tutta fatta a mano. L’abbiamo incontrata

    MONTEFIRIDOLFI (SAN CASCIANO) – In barba a ogni scaramanzia, venerdì 13 settembre Raphaela Hermes ha inaugurato il suo nuovo showroom: uno scrigno della moda in un posto molto speciale, al civico 9 di via Santa Maria a Macerata, nella campagna di Montefiridolfi.

     

    L'abbiamo incontrata proprio qui: dove vive e dove ha deciso di avviare questa nuova attività che fa della qualità e del buon gusto elementi irrinunciabili.

     

    Raphaela, ci racconti come è nata l'idea di una showroom a Montefiridolfi.

    "Per la nuova sede dell'azienda e quindi dello showroom volevo un contesto decisamente bello ma lontano dalla città, che fosse in sintonia con questa mia filosofia e con il mio prodotto, e che fosse anche vicino ai miei fornitori.  Una scelta lavorativa ma anche di vita, visto che qui a Montefiridolfi ci vivo… anche.  Devo ammettere che mi sono innamorata subito di questa zona del Chianti, ricca di luoghi e scenari suggestivi. per me attraversare queste strade, tra le colline, le vigne, i boschi è sempre un'emozione, in qualsiasi stagione dell'anno, con straordinari colori e profumi che influiscono positivamente sul mio stato d'animo e la mia creatività. E poi in queste terre abita gente bellissima, con valori veri e tanto cuore. Un esempio importante e positivo anche per il mio bambino, Neri, di 8 anni. E non ultimo da queste parti si mangia molto bene!".

     

    Quale la sua storia lavorativa?

    "Sono tedesca, di Solingen, un piccolo paese vicino a Duesseldorf, la città della moda in Germania. Dopo aver lavorato per diversi marchi ben noti della moda ho creato il mio brand “Neri Firenze” nel 2005. L’idea alla base di Neri Firenze è quella di offrire un prodotto completamente fatto a mano in Italia (anzi dovrei dire in Toscana) utilizzando filati, tessuti e pellami naturali e di alta qualità, ricorrendo ad antiche tecniche e macchinari per realizzare pezzi unici di altissimo pregio. Che durano nel tempo e che mantengono vive le antiche tradizioni manifatturiere. I miei clienti, negozi esclusivi, di altissimo livello (che sono prevalentemente in Germania, Francia, Svizzera, Austria, Spagna, Paesi Scandinavi, Usa, Giappone) apprezzano particolarmante questo concetto, essendo ormai un po' saturi delle griffe o delle collezioni moda un po' tutte uguali e troppo commerciali".

     

    Quando e come è arrivata a Montefiridolfi in questa splendida casa, diventata oggi (in parte) anche il suo luogo di lavoro?

    "Sono arrivata qui esattamente nel settembre 2012, quindi esattamente un anno fa, trasferendomi da Coverciano.

     

    Quale la sua filosofia che porterà avanti nello showroom?

    "La filosofia che porterò avanti nello showroom è quella della mia azienda e del mio prodotto. Come dicevo, filati e pellami naturali, artigianalità fiorentina, linee eleganti ed essenziali con attenzione al dettaglio, comodità, emozione. Ecco comunicare, trasmettere un'emozione con le mie creazioni è una cosa per me molto importante. Lo showroom è aperto al pubblico, basta chiamare il numero 055697832 e prenotare la visita. Ci piace accogliere i clienti-visitatori con del buon vino del Chianti e assaggi di prodotti gastronomici del territorio.  Durante il periodo pre natalizio, ovvero novembre dicembre, saremo aperti la domenica, nel pomeriggio, dalle 15 alle 19 circa".

     

    Quale infine la sua idea di moda e di eleganza nel vestire?

    "La prima cosa è il comportamento,  la gentilezza e il lato umano che fanno la vera eleganza.  Il caso perfetto è sei poi questo viene sottolineato da vestiti autentici e fatti bene che corrispondono alla propria personalità! Una persona maleducata non sarà mai elegante, anche se ha i vestiti più belli e costosi del mondo".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua