martedì 26 Gennaio 2021
Altre aree

    Sostegno imprese da Comune San Casciano. Becattini (CNA): “Bene così, altri seguano l’esempio”

    "Scelta che testimonia una volontà di andare nella giusta direzione, mettendo in primo piano la sopravvivenza e la successiva ripartenza del tessuto economico"

    SAN CASCIANO – “Bene l’iniziativa di sostegno alle piccole e medie imprese del nostro territorio messa in campo dall’amministrazione comunale di San Casciano. In un contesto così complesso sappiamo quanto possa essere complicato prendere misure efficaci da parte delle amministrazioni comunali per le imprese locali”.

    È così che Aldemaro Becattini, presidente di CNA Chianti, commenta l’annuncio del bando adottato dal Comune di San Casciano per sostenere le attività commerciali e di piccolo artigianato gestite da imprese individuali prive di dipendenti.

    “Riteniamo significativa – riprende Becattini – la scelta fatta dal Comune, che testimonia una volontà di andare nella giusta direzione, mettendo in primo piano la sopravvivenza e la successiva ripartenza del tessuto economico. Un’iniziativa che ci auguriamo non rimanga isolata. È importantissimo che altri comuni del nostro territorio si muovano nella stessa direzione”.

    Un contributo complessivo di 21.000 euro per le imprese che non abbiano raggiunto nel corso del 2020 ricavi superiori a 65.000 euro e che abbiano subito una perdita di fatturato a causa dell’emergenza epidemiologica Covid-19 di almeno il 50% rispetto al 2019.

    Ma non solo. L’iniziativa prevede infatti anche misure di sostegno a coloro che apriranno nuove attività artigianali e commerciali nel centro storico del capoluogo e nelle frazioni.

    “Un’attenzione quanto mai importante per le nuove generazioni di imprenditori e lavoratori che si troveranno a fare impresa e a lavorare in un contesto fortemente penalizzato dalle ripercussioni economiche della pandemia” prosegue Becattini.

    “Le agevolazioni saranno in forma di contributi a fondo perduto – spiega Daniela Falorni, coordinatore di CNA Chianti – per la parziale copertura di spese di adeguamento dei locali, di locazione del fondo, di dotazione di attrezzature per l’esercizio dell’attività. 9mila euro complessivi (4mila per il primo anno di attività, 3mila per il secondo anno e 2mila per il terzo), ma solo per 7 imprese individuate su selezione pubblica”.

    “I nostri uffici – conclude – sono a completa disposizione per ogni tipo di informazione e consulenza su tutte le misure: [email protected] e 055055829311”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...