spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Stragi ed eccidi nazisti: il ricordo delle vittime attraverso il cammino della memoria nel comune di San Casciano

    Commemorazioni, performances, spettacoli, libri dedicati alle vittime del secondo conflitto mondiale: programma organizzato da Comune e Anpi di Mercatale. Si inizia oggi

    SAN CASCIANO – Tra le colline del Chianti fiorentino si distende un territorio vasto, bagnato dal sangue di tanti civili alla fine della seconda guerra mondiale.

    Il Comune di San Casciano ricorda il sacrificio di coloro che persero la vita, vittime di stragi causate dalle truppe nazifasciste, per la conquista della libertà, avvenuta nell’estate del ’44.

    Da Fabbrica a San Casciano: continua il lungo viaggio nella memoria che ripercorre i luoghi degli eccidi tedeschi, dove furono trucidate decine di civili, tra giovani contadini, anziani e intere famiglie.

    E’ l’occasione per la giunta comunale di tornare a ricordare, di ribadire il significato e l’essenza della memoria, necessaria a vivere il domani con consapevolezza e coscienza civica.  

    In occasione del settantottesimo anniversario della Liberazione di San Casciano dall’occupazione nazifascista il cammino della memoria fa tappa nella località Fabbrica per commemorare le vittime, oggi domenica 24 luglio alle 18 con la celebrazione della Santa Messa in Suffragio dei martiri di Fabbrica. 

    A Mercatale le iniziative, organizzate dall’Anpi sezione 25 luglio con il patrocinio del Comune, proseguono stasera alle 19.30 in piazza Vittorio Veneto con la presentazione a cura del consigliere regionale Massimiliano Pescini del volume di Leonardo Giani “Il primo passo”.

    E la performance di e con Samuel Osman alle ore 21.30 “Ecco chi sono”, produzione Arca Azzurra Eventi. E la partecipazione del sindaco Roberto Ciappi.

    Il programma delle manifestazioni proseguirà mercoledì 27 luglio alle ore 21.30 nell’arena entro le mura dove l’anniversario della Liberazione di San Casciano, avvenuta appunto il 27 luglio 1944, sarà celebrato con lo spettacolo “Storie di donne, di resistenza e di libertà”, letture e musica con il Trio Alicanti e il Teatro dei Passi.

    La serata, introdotta dal sindaco Roberto Ciappi, propone un reading teatrale a cura dell’attrice regista Tiziana Giuliani che si è avvalsa della collaborazione della storica Sara Gremoli per la selezione dei testi.

    Lo spettacolo vede la partecipazione di Tiziana Giuliani, Anastasia Castagno, Chiara Peluso, Martina Ricci, le consigliere e le assessore del Comune di San Casciano.

    La musica e i canti popolari sono a cura del Trio Alicanti. Ingresso libero.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...