spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maria Probst insegna (anche ai principianti) nell’incanto del borgo di Salvadonica

    SAN CASCIANO – Due eccellenze dell'accoglienza e della ristorazione in territorio sancascianese, che si uniscono per dare corpo e cuore a qualcosa di unico.

     

    La chef Maria Probst del ristorante "La Tenda Rossa" di Cerbaia insegnante d'eccezione per corsi di cucina davvero speciali: vi seguirà passo passo durante il corso e vi insegnerà segreti e tecniche che potrete utilizzare facilmente anche a casa. La lezione è aperta sia ai principianti che ai più esperti.

     

    Il ritrovo è previsto presso l'agriturismo Salvadonica alle 10, alle porte di Mercatale. Un gruppo con un massimo di 10 persone lavora insieme con gli ingredienti che la stagione offre e alla fine del corso, verso le 12.30, ci si ritrova tutti insieme sotto il pergolato per gustare quello che si è cucinato.

     

    Ecco le nuove date dei corsi: mercoledì 26 giugno, sabato 22 e 29 giugno; mercoledì 3, 10, 17, 24 e 31 luglio; sabato 6, 13, 20 e 27 luglio; sabato 3 agosto. Costo del corso di cucina per persona e pranzo, 100 euro; costo ospite a pranzo 40 euro. Il costo comprende: welcome coffee e presentazione del programma del giorno; realizzazione del menù di tre portate insieme alla chef nel magnifico giardino di Salvadonica; pranzo con abbinamento vino di Salvadonica.

     

    Per info e prenotazioni: info@latendarossa.it; 055 826132.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...