spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rabbia e paura: “Vi faccio vedere come i ladri hanno devastato casa mia”

    Subì un furto poche settimane fa: "Quanto accaduto ai due anziani a Decimo mi spinge a parlare e mostrare"

    SAN CASCIANO – Quella che leggerete, corredata dalle foto che vedete, è una testimonianza sofferta. E' la testimonianza di un uomo che nelle scorse settimane ha trovato casa sua nelle condizioni che documentiamo. Derubato di soldi, ricordi di una vita. Della tranquillità.

     

    Ne avevamo dato conto anche sul Gazzettino del Chianti. E' un furto avvenuto nella zona residenziale del Gentilino, a San Casciano, ad opera molto probabilmente di una banda di professionisti. Che è stata in grado di fare tutto quello che vedete.

     

     

    "Ho letto quello che è accaduto a quella coppia di anziani a Decimo – ci dice – a poche centinaia di metri da casa mia. E mi sono sentito di inviarvi le foto".

     

    "Per farvi vedere – prosegue – anche con i vostri occhi, quello che sono stati capaci di fare in casa nostra. E meno male che non c'eravamo, come quelle due povere persone venerdì sera".

     

    Quello che è accaduto in casa di quest'uomo non serve che ve lo raccontiamo a parole. Basta che guardiate le immagini. 

     

     

    "Tre piani completamente devastati – continua – Qui ogni giorno è un dramma, non si vive più. Lavoriamo, ci spezziamo la schiena, paghiamo fior di soldi allo Stato e questa è la sicurezza di cui… godiamo".

     

    "Nessuno ci tutela – conclude amareggiato – Sentire che entrano anche con persone in casa fa ancora più paura. Non ci resta altro che aspettare di vedere a chi toccherà la prossima volta: sperando che non accada il peggio".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...