spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Stasera nello splendido scenario della Torre di Luciana, nella campagna sopra a Mercatale

    LUCIANA (SAN CASCIANO) – Lunedi 12 Agosto, dalle 21 in poi, tutti sul prato della Torre di Luciana (poco sopra alle Quattrostrade, lungo la strada che porta verso Valigondoli) per guardare le stelle cadenti: è consigliato portarsi plaid, sdraio e simili per distendersi sul prato con il naso all'insù.
     

    Queste stelle cadenti, conosciute come "Lacrime di San Lorenzo"  in riferimento al martirio di San Lorenzo avvenuto a Roma il 10 Agosto 258 per opera dell'imperatore Valeriano, astronomicamente parlando si chiamano sciame meteorico delle Perseidi e hanno il punto di origine apparente nella costellazione del Perseo; sono generate dalla scia di polveri e residui lasciati dalla cometa Swiff-Tuttle che ha attraversato il nostro cielo nel 1862 e nel 1992, periodo orbitale 130 anni e dovrebbe tornare nel 2122.
     

    In questi giorni la Terra attraversa la scia di granelli lascati dalla cometa che, attratti dalla gravità terrestre, acquistano velocità e bruciano a contatto con l'atmosfera generando le belle scie luminose;  per effetto della rotazione e rivoluzione della Terra, la maggiore intensità di questo fenomeno è solitamente concentrata nella seconda parte della notte, periodo durante il quale il nostro pianeta si muove incontro alle polveri e si ha una maggiore probabilità di incidenza con la nostra gravità.
     

    All'osservatorio saranno presenti alcuni soci per dare spiegazioni e nozioni di orientamento tra le costellazioni visibili, è possibile scaricare e stampare una cartina del cielo all'indirizzo  http://www.torreluciana.it/TL_publ/ago2013.jpg.

     

    L'Osservatorio Astronomico di Torre Luciana si trova a Luciana, nei pressi di Mercatale in una bellissima torre diavvistamento longobarda, probabilmente risalente al IX secolo. In seguito ha cambiato più volte destinazione d'uso, da villa a fattoria a casa colonica. I Pitti ne fecero una residenza estiva e a questo periodo risale il nome Luciana.
     

    In tempi recenti la Torre di Luciana fu acquistata dal cementificio Sacci, attuale proprietario dei locali. A partire dagli anni 90 la torre è stata restaurata per essere destinata ad Osservatorio Astronomico e Naturalistico sotto la direzione dell'Università di Siena che vi è rimasta fino al 2003. Attualmente è in gestione al Comune di  San Casciano.
     

    La particolare ubicazione nelle colline del Chianti permette di trovare, a pochi chilometri da Firenze, un luogo eccezionalmente buio adatto alle osservazione astronomiche.
     

    Il gruppo di Astrofili che fanno capo a Luciana ha iniziato la propria attività nel corso degli anni '90 e si è poi costituito in associazione nel 2003.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...