spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Uno scrittore-fotografo (e altro), una ballerina: e una galleria creativa che nasce a Spedaletto

    La “Garage Creative Gallery” di Riccardo Mari, creata insieme alla compagna Margherita Mana (ex ballerina del Maggio, oggi insegna con Sancaballet) apre le sue porte il 24 e 25 ottobre

    SPEDALETTO (SAN CASCIANO) – Sabato 24 ottobre a Spedaletto, nel comune di San Casciano, sarà inaugurato uno spazio polifunzionale, a due passi da Sant’Andrea in Percussina.

    La “Garage Creative Gallery” di Riccardo Mari, professionista milanese, che qui ha già il suo studio fotografico.

    Scrittore, fotografo, illustratore, Riccardo Mari metterà a disposizione le sue conoscenze tecniche e la sua esperienza per dare vita, insieme ad altri professionisti, ad una serie di corsi e momenti di incontro sulle arti figurative.

    L’idea, nata in accordo con la compagna Margherita Mana, (ex ballerina del teatro del Maggio Musicale Fiorentino ed ora insegnante di danza classica e contemporanea presso la scuola Sancaballet di Chiesanuova), è stata quella di creare uno spazio dove la creatività artistica potesse esprimersi a vari livelli, consigliati dagli amici ma anche da tanti professionisti del settore che li conoscono.

    Al civico 137 di via Scopeti, in un vecchio fondo agricolo, nascerà quindi un luogo di incontro pluridisciplinare, dove chiunque vorrà potrà seguire corsi di scrittura, scenografia del fumetto, di fotografia ma anche presentazione di libri e mostre pittoriche.

    “Porte aperte sabato 24 e domenica 25 ottobre – ci spiega Riccardo – al pubblico dalle 9 alle 12, attraverso una sorta di “benvenuto” che non sarà una vera e propria inaugurazione, a causa delle restrizioni anti-Covid ma l’occasione per prendere un caffe’ insieme”.

    “Per continuare – prosegue – nel pomeriggio dalle 16 alle 19 sempre a piccoli gruppi per fare un brindisi insieme mentre si ammirano le opere esposte”.

    Infatti per l’occasione Riccardo e Margherita sono riusciti a mettere insieme le opere di artisti accreditati.

    Si potranno ammirare i “Nasoni” del cartoonist Joshua Held e un bracciale scultura dell’orafa designer Chiara De Filippis, esposto anche a Palazzo Strozzi.

    Chiara Nencioni, illustratrice, presenterà delle tavole basate su una storia dei fratelli Grimm mentre Fabio Meazzi, fotografo, porterà dei suoi lavori di food.

    Emiliano Pagani esporrà una sua sceneggiatura miniaturizzata, accompagnata dai disegni originali di Bruno Cannucciari e dulcis in fundo ci saranno delle foto esposte dello stesso Riccardo Mari che fanno parte della serie “Face”.

    Poi il 7 ed 8 novembre inizierà il primo corso di base di scrittura a cura di Giovanni Lamanna (giornalista, agente letterario ed editor) e Viviana Calabria (editor ed agente letterario) che saranno affiancati la domenica dallo scrittore Marco Vichi autore di numerosi romanzi di successo.

    “I progetti sono tanti – spiega ancora Riccardo – soprattutto quelli rivolti ai bambini ma per adesso lasciamo tutto in sospeso a causa della situazione di emergenza sanitaria”.

    “Ringrazio gli abitanti di Spedaletto – tiene a dire – che ci hanno supportati anche durante i lavori di ristrutturazione del locale. E in particolar modo Maria Silvia Agatau per la donazione di libri da parte del marito: il critico Giovanni Brandi“.

    “Confido di sviluppare molti idee future – conclude Riccardo – e spero anche in una collaborazione con le scuole della zona- Perché credo che l’espressione artistica sia per ognuno di noi un viaggio pieno di sorprese”.

    Per tutte le informazioni: 3493399873 oppure garagecreativegallery@gmail.com.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...