spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Varianti, vaccini, long Covid: oggi una serata informativa alla Misericordia di Mercatale

    Dalle 19 tre medici (un infettivologo, un immunologo, uno pneumologo internista) parleranno di tante sfaccettature della pandemia, con particolare riferimento al presente e al futuro

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – “Riflessioni sulla pandemia da Coronavirus”: è questo il tema dell’incontro organizzato per oggi, lunedì 11 luglio, dalla Misericordia di Mercatale (alle 19) presso il Centro Lotti, in piazza Vittorio Veneto.

    Il programma prevede, alle 19 introduzione e moderazione del dottor Emilio Santoro; alle 19.05, “Attualità e riflessioni epidemiologiche sulla pandemia SARS-COV2: le varianti Omicron ci preoccupano? Continuiamo a vaccinarci dopo la terza dose quali vaccini, come e quando?”.

    Ne parla il dottor Pier Giorgio Rogasi, infettivologo.

    Alle 19.25: “Attenzione ai soggetti più suscettibili alla infezione SARS COV2: chi sono i fragili”. Con il dottor Lorenzo Emmi, immunologo.

    Infine, alle 19.45 “Long Covid o sindrome post Covid: non ti scordar di me!”. Intervento a cura del dottor Emilio Santoro, pneumologo internista.

    Informazioni: Michela, 3313003828.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...