spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nella zona del Chianti fiorentino potranno beneficiarne al massimo 80 famiglie

    CHIANTI FIORENTINO – La Società della Salute Fiorentina Sud-Est informa che sono in corso le visite domiciliari per le valutazione a seguito dell’accoglimento delle domande dei progetti di Assistenza Domiciliare finanziati con fondi ex Inpdap.

     

    Le assistenti sociali incaricate dalla SdS per le valutazione effettueranno, previa contatto telefonico, le visite per l’accertamento del “caso”, per poi attivare l’erogazione del progetto-servizio. E proprio in questi giorni è stata attivata l’erogazione dei servizi ai primi beneficiari. Si precisa che nella nostra zona potranno beneficiare del progetto un massimo di 80 persone

     

    La SdS infatti avendo aderito all’iniziativa Home Care Premium dell’INPS Gestione Dipendenti Pubblici, potrà finanziare progetti innovativi e sperimentali di Assistenza Domiciliare, nonché azioni di prevenzione della non autosufficienza e del decadimento cognitivo a favore degli iscritti all’INPS Gestione Dipendenti Pubblici – ex INPDAP – pensionati della pubblica amministrazione – e ai loro familiari, non  autosufficienti e /o accertati ai sensi della Legge n.104/92 residenti nel territorio della zona Fiorentina Sud-Est (Bagno a Ripoli, Pontassieve, Pelago, Rufina, Londa, San Godenzo, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano V.P., Tavarnelle V.P., Barberino V.E., Figline Valdarno, Incisa Valdarno, Rignano sull’Arno e Reggello).

     

    Nello specifico il progetto “Assistenza Domiciliare” si pone l’obiettivo di attuare e sostenere finanziariamente, nel corso del 2013, per la durata di almeno di un anno, attraverso due tipi di benefici: "Prestazioni socio assistenziali prevalenti" cioè contributi economici per assistenza domiciliare, con riconoscimento da parte dell’INPS – Gestione ex Inpdap di un contributo mensile, fino ad un valore massimo di 1.300 milletrecento euro mensili   e "prestazioni socio assistenziali integrative" consistenti in servizi gestiti dalla Società della Salute sulla base dei bisogni della persona.

     

    “In un momento di costante diminuzione di risorse e di crescenti bisogni, soprattutto da parte delle fasce più deboli della popolazione, “Assistenza Domiciliare” – afferma il presidente della SdS Sud Est, Luciano Bartolini – rappresenta una boccata d’ossigeno. Un modo concreto per dare risposte certe ed efficaci. Con queste risorse potremo potenziare i servizi che già stiamo garantendo con il  Fondo della non autosufficienza, favorendo la permanenza delle persone in difficoltà nel proprio nucleo familiare”.

     

    La presentazione delle domande per beneficiare del progetto resteranno aperte fino al 31 ottobre, e gli interessati per informazioni possono rivolgersi sia alla Società della Salute Fiorentina Sud-Est, via dell’Antella, 58 Antella_Bagno a Ripoli Tel. 055-6936805 e-mail sds.sudest@asf.toscana.it.

     

    Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , lunedì e mercoledì 10-12  e giovedì 14.30-16.30 sia ai Punti Insieme presenti nei diversi Comuni della Zona. Materiale informativo è scaricabili sul sito internet della SdS.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...