spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scegliere un compro auto incidentate in Toscana

    I compro auto incidentate nascono proprio per garantire una possibilità a tutti i proprietari di vetture sinistrate e sono andati a fornire nuova linfa al mercato

    Seguire una delle tendenze più in voga del web negli ultimi anni, quella che ha tracciato una rivoluzione nel settore delle automobili.

    Il comparto come noto non vive uno dei suoi momenti migliori a causa di una crisi generalizzata e diffusa a livello globale; ma al contempo il settore è riuscito a generare al proprio interno gli anticorpi necessari per la sopravvivenza, ovvero la crescita do soluzioni alternative.

    Dal noleggio a lungo termine passando per il ricorso sempre maggiore al comparto dell’usato.

    Uno dei denominatori comuni di queste realtà innovative è stato il web, proprio all’interno della rete nascono e proliferano idee originali e innovative anche nel campo delle autovetture. E a questo riguardo non può non essere citato il mondo dei compro auto incidentate: di cosa si tratta?

    Cosa sono i compro auto incidentate

    I compro auto incidentate nascono proprio per garantire una possibilità a tutti i proprietari di vetture sinistrate e sono andati a fornire nuova linfa al mercato.

    Chiunque abbia una macchina reduce da un incidente, non più marciante, e per questo senza più alcun valore sul mercato, può pensare di venderla monetizzando comunque una somma, seppur non da capogiro.

    Questi intermediari riescono a garantire una seconda vita alle macchine incidentate andando a rivenderne, nella maggior parte dei casi, i pezzi di ricambio o rimettendole in sesto per poi reimmetterle sul mercato.

    Una soluzione che consente alle vetture di avere ancora una qualche utilità e ai loro proprietari di intascare qualcosa evitando di rivolgersi alla rottamazione che comporta sempre un esborso economico.

    I compro auto incidentate in Toscana

    Oggi i compro auto incidentate sono presenti in tutta Italia, particolarmente nel nord e al centro. Anche la Toscana non è stata impermeabile alla proliferazione di questi servizi, un po’ in tutte le province e con risalto maggiore nelle grandi città, come nel caso dei servizi di compro auto incidentate a Firenze che vanno per la maggiore.

    Nell’anno 2020 secondo i dati Istat in tutta la Toscana si sono registrati 10.350 incidenti stradali, con un decremento che è diretta emanazione della pandemia, a causa della quale gli spostamenti si sono ridotti (come in tutta Italia) e con loro anche i dati sui sinistri stradali.

    Quando si è reduci da un incidente automobilistico, ferma restando l’esigenza maggiore che è quella di uscirne illesi, la maggiore criticità riguarda le condizioni della vettura, che possono essere più o meno gravi.

    Nel caso di auto con danni evidenti c’è il rischio di ritrovarsi tra le mani una sorta di rottame senza più valore sul mercato e senza più le caratteristiche minime per girare su strada: in tutti questi casi può essere utile rivolgersi ad uno dei servizi come questi di compro auto incidentate per andare comunque a monetizzare qualcosa liberandosi della vettura.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...