spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Green Pass, Confartigianato Fi: “Bilancio positivo, grazie anche alla responsabilità dei clienti”

    “A quasi un mese dall’introduzione del Green Pass obbligatorio - dichiara Jacopo Ferretti - il bilancio per gli esercenti è positivo"

    FIRENZE – Dallo scorso 6 agosto il Green Pass è obbligatorio per accedere ad attività, tra cui ristoranti al chiuso, piscine, palestre, musei, centri termali, centri culturali.

    “A quasi un mese dall’introduzione del Green Pass obbligatorio il bilancio per gli esercenti è positivo, soprattutto dopo che è stato precisato che i ristoratori e gli esercenti, non essendo pubblici ufficiali, non sono tenuti al controllo del documento di identità dei clienti che mostrano il Green Pass. Ci siamo opposti a quella verifica e siamo stati ascoltati”. Così Jacopo Ferretti, segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze.

    “Il cliente – spiega Ferretti – si presenta con il Green Pass che deve essere controllato da un’applicazione che ha sempre funzionato bene e che verifica se ci sono irregolarità”.

    “Un’occhiata all’età e al genere di chi si ha davanti, che siano coerenti con quanto dichiarato, viene comunque data, ma grazie al senso di responsabilità da parte dei clienti non ci è stato segnalato alcun problema in queste settimane”.

    “Il Green Pass è sicuramente un onere in più da parte dell’esercente – dichiara il segretario nazionale – che, se agevolato dal cliente, lo ritiene comunque un buon compromesso per poter lavorare”.

    “La gente – conclude Ferretti – sta iniziando a utilizzare questo strumento con più disinvoltura, all’estero è richiesto in alcuni casi anche per sedersi all’esterno dei locali. Si va verso un’estensione dell’obbligatorietà di uno strumento che può aiutare a tutelare anche le attività commerciali e che abbiamo accolto con favore”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...