spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Maggiore raccolta differenziata vuol dire scongiurare per sempre l’impianto di Testi”

    GREVE IN CHIANTI – Precisano, evidenziano, rimarcano: quelli del Pd di zona Chianti puntualizzano la loro posizione sull'impiantistica e gli impianti di incenerimento rifiuti, dopo che la loro presa di posizione dei giorni scorsi ha creato un vero e proprio putiferio a Greve in Chianti.

     

    Dove, si sa, il tema è di quelli ultra sensibili, con l'impianto di Testi a fare da spauracchio da anni.

     

    "Leggiamo sul Gazzettino del Chianti – scrivono – le considerazioni della lista Centrosinistra per Greve in proposito al documento che il Pd di zona ha trasmesso alla stampa. Questa lista strumentalizza palesemente la questione dei rifiuti e degli impianti di smaltimento per creare difficoltà elettorali al candidato sindaco di Greve del Pd Paolo Sottani".
     
     
    "Sono opportune alcune precisazioni – ammettono – La posizione del Pd del Chianti sul trattamento dei rifiuti è chiara, ed è quella di insistere sulla strada maestra della raccolta differenziata, su cui peraltro sono impegnati tutti i Comuni del territorio, per diminuire sempre di più il volume complessivo dei rifiuti da smaltire attraverso gli impianti".
     
     
    "Abbiamo preso atto – ricordano – e lo abbiamo scritto, della revisione del programma impiantistico, che rimanda nel tempo la verifica in merito alla eventuale realizzazione del termovalorizzatore di Testi".
     
    "Naturalmente – ricordano – più avanti spingeremo la raccolta differenziata e minore sarà il rischio per il nostro pregiato territorio di dover ospitare l'impianto. Rischio che sarà definitivamente scongiurato,attraverso l'impegno delle nostre amministrazioni, anche dopo il 2018".
     
    "Il Pd del Chianti – dicono ancora – ritiene comunque opportuna la realizzazione degli altri impianti previsti dal piano Interprovinciale. Ciò per consentire alla Toscana centrale di affrontare una volta per tutte la questione del trattamento dei rifiuti".
     
    "Se poi qualcuno, vuole strumentalizzare quanto da noi scritto – concludono – si accomodi pure. Deve sapere tuttavia, che i cittadini conoscono la nostra serietà ed in sede elettorale trarranno le loro conclusioni".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...