spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Mamme del Chianti: “In due anni un percorso di riqualificazione dei giardini di Strada finalmente concluso”

    Raffaella e Scenny lanciarono l'allarme e un percorso costruttivo. Oggi fanno il punto dai giardini stradesi insieme all'assessore Stefano Romiti: che annuncia le novità per gli spazi del capoluogo

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Questa settimana sono stati aperti al pubblico i giardini di Strada in Chianti, dopo un intervento di ristrutturazione atteso da lungo tempo.

    Ci hanno contattato Raffaella Gambone e Scenny Orioli, le due mamme promotrici del gruppo Mamme del Chianti.

    E che, partendo proprio dai giardini di Strada in Chianti, aprirono una discussione più ampia sullo stato degli spazi per i ragazzi nel comune di Greve in Chianti.

    “Sono passati quasi due anni da quando proprio attraverso Il Gazzettino del Chianti – iniziano – lanciammo l’allarme sulla condizione indecorosa degli spazi per i bambini e l’assenza degli spazi per i ragazzi. Aprimmo una mail, mammedelchianti@gmail.com, sulla quale abbiamo ricevuto tante idee e tante segnalazioni”.

    # Per i giardini pubblici di Strada in Chianti (e non solo) le “Mamme del Chianti” in caccia di soluzioni

    “Da quel giorno abbiamo avuto vari contatti con l’amministrazione comunale di Greve in Chianti – raccontano – fino ad arrivare ad oggi, con un intervento importante sui giardini di Strada. E un progetto concreto per altri giardini del territorio comunale. Vogliamo ringraziare l’assessore Stefano Romiti e tutta l’amministrazione per l’attenzione dimostrata e l’intervento effettuato”.

    “L’amministrazione ha sempre investito negli spazi per i bambini – rimarca l’assessore Romiti – ne abbiamo tantissimi sul territorio. Presso i giardini di Strada abbiamo rimesso un’altalena doppia che era stata tolta perché rotta, abbiamo ripristinato la pavimentazione dell’altra altalena con il cestello per i bambini più piccoli. Ed abbiamo sostituito tutto il castello con uno nuovo per una spesa totale di circa 34.000 euro”.

    “Tutti i giochi hanno una nuova pavimentazione antiurto a norma di legge – dice ancora – Adesso la priorità diventano, nel capoluogo, i giardini di Sant’Anna e poi, a seguire , quelli in via Danimarca”.

    “Per Sant’Anna abbiamo un progetto generale che realizzeremo a stralci – anticipa – Nel breve sono già finanziati la sostituzione del castello, il ripristino di un’altalena e l’installazione di un nuovo gioco”.

    “A seguire – conclude Romiti – compatibilmente con le risorse che avremo a disposizione, il progetto prevede la creazione di una zona per i bambini più piccoli, andando ad incrementare i giochi già esistenti. E la trasformazione dell’attuale campino da calcio, in un’area polifunzionale destinata anche al gioco del basket”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...