spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    96esima Festa dell’Uva di Impruneta: in piazza Buondelmonti trionfa il rione del Sant’Antonio

    La giuria ha assegnato 54 punti al rione bianco. Secondo posto per il Pallò, con 49 punti. Terza piazza per le Fornaci (33 punti), quarte le Sante Marie (29)

    IMPRUNETA – Il rione Sant’Antonio vince la 96esima edizione della Festa dell’Uva di Impruneta.

    Tutto esaurito per il ritorno in piazza Buondelmonti, dopo due anni di stop, per una festa che si conferma collante di una intera comunità.

    Il carro dal titolo “La natura vince ancora” del rione Sant’Antonio vince con 54 punti. Secondo classificato con 49 punti il rione Pallò con il carro “Sensi di libertà”.

    Terzo classificato con 33 punti il rione Le Fornaci con il carro “Giulietta e Romeo”, quarto classificato con 29 punti il rione Sante Marie con il carro “Negli intrecci della nostra storia”.

    Uno spettacolo entusiasmante, una magnifica festa di musica, colori ed emozioni che ha coinvolto migliaia di persone tra rionali e pubblico partecipante.

    Molto apprezzato dai quindici giurati, il coinvolgimento delle generazioni ed il legame con la tradizione locale, non di meno lo sviluppo narrativo sempre completo e preciso. Un vero e proprio “musical” di grande valenza anche televisiva (l’intera sfilata è andata in diretta su Toscana TV).

    Il pomeriggio di spettacoli si è aperto alle con l’esibizione della Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Impruneta, accompagnata dalla mascotte della festa “Uvetto”, disegnata da Carolina Masi.

    La Festa dell’Uva della rinascita: un “viaggio” fra i quattro carri portati in piazza dai rioni

    E’ seguito il saluto del presidente dell’Ente Festa dell’Uva Riccardo Lazzerini e del sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei; ospite d’onore della festa il cantautore Aleandro Baldi che ha eseguito dal vivo il pezzo inedito da lui scritto e composto dedicato alla Festa dell’Uva.

    “Il mio ringraziamento va a tutti i rioni, che in questi anni hanno fatto un lavoro incredibile soprattutto nel periodo della pandemia – ha detto Riccardo Lazzerini – Con il Museo Festa dell’Uva e l’inaugurazione dell’attiguo Parco Museale, abbiamo reso questo evento immortale. Oggi ha vinto la Festa dell’Uva”.

    “È sempre emozionante affacciarsi da questo balcone su questa piazza per proclamare il vincitore – ha dichiarato il sindaco Calamandrei, alla scadenza del suo mandato e quindi alla sua ultima Festa dell’Uva come primo cittadino – Anche il tempo ci ha voluto bene ed è stata sicuramente una bellissima sfilata, tutti i rioni hanno dato il massimo per portare in piazza uno spettacolo bellissimo”.

    “Questa festa – ha concluso – ha portato in primo piano le tante associazioni presenti sul territorio, che hanno supportato questo mese di eventi ad Impruneta”.

    Un momento dello spettacolo del rione Sant’Antonio

    LE IMMAGINI DALLA PIAZZA

    FOTOGALLERY / “La natura vince ancora”, la sfilata del rione del Sant’Antonio

    FOTOGALLERY / “Sensi in libertà”, la sfilata del rione del Pallò

    FOTOGALLERY / “Giulietta e Romeo”, la sfilata del rione delle Fornaci

    FOTOGALLERY / “Negli intrecci della storia”: la sfilata del rione Sante Marie

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua