spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 30 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La lista civica creata da Francesco Pesci sceglie di sposare il percorso politico di Bruno Tabacci

    “Per Impruneta” aderisce a Centro Democratico, che così si radica sul territorio imprunetino. La lista civica “Per Impruneta”, guidata da Francesco Pesci (in foto), ha deciso di confluire all'interno della nuova formazione politica di Bruno Tabacci. Una scelta che conferma, una volta di più, la vocazione al civismo e alla vicinanza verso le esigenze dei cittadini che sta manifestandosi in Centro Democratico.
     

    “Abbiamo deciso di aderire convintamente al progetto di Centro Democratico perché ritroviamo al suo interno quei valori che hanno ispirato la nostra nascita nel 2011 – spiega il fondatore di “Per Impruneta” Francesco Pesci – crediamo che grazie a Centro Democratico si possa portare a compimento il disegno di un centrosinistra nuovo e moderno, grazie ad una spinta innovativa ed efficiente, ispirata dai bisogni dei cittadini".

     

    "Solo attraverso un impulso forte in questa direzione – aggiunge Pesci – sarà possibile dare un futuro ai nostri figli, in un paese che ha urgente bisogno di una svolta”. Pesci diventa così ad Impruneta il responsabile comunale di Centro Democratico.

     

    “Accogliamo a braccia aperte questa forza, che sarà un valore aggiunto importante sul territorio  – commentano il coordinatore regionale del movimento Gianfranco Chelini e la capolista toscana alla Camera Cristina Scaletti – è emblematico che molte forze del civismo locale vedano in Centro Democratico il riferimento giusto".

     

    "Da parte nostra – aggiungono – valorizzeremo al massimo questo aspetto: soltanto ascoltando la gente possiamo davvero interpretare i bisogni dei cittadini che vivono nei vari territori di questa regione”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...