spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Impegno Premiato”: il 16 dicembre torna l’appuntamento del Banco Fiorentino

    Alle 19.30 al circolo San Giuseppe in piazza Buondelmonti la consegna dei premi ai ragazzi che si sono distinti a scuola

    IMPRUNETA – Torna il tradizionale appuntamento prenatalizio dedicato agli studenti che si sono diplomati o laureati con ottimi voti. “Impegno premiato”, edizione numero 26, è in programma al circolo San Giuseppe il 16 dicembre.

    Sul palco della sala cinema verranno premiati con un contributo (che va dai 100 ai 500 euro), 50 ragazzi che hanno ottenuto nel corso del 2016 la laurea con 110 e 110 con lode, il diploma di scuola superiore con 100/100 o il diploma di scuola media con 10/10 nei comuni di Impruneta, Greve in Chianti, Bagno a Ripoli, Scandicci e del Quartiere 3 di Firenze.

     

    Sul palco per la premiazione ci saranno: il presidente del Banco Fiorentino Paolo Raffini, il vicepresidente Stefano Romanelli, il direttore Davide Menetti, il vicedirettore Roberto Castellani e poi il sindaco di Impruneta, Alessio Calamandrei, il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini e l'assessore di Greve in Chianti, Lorenzo Lotti.

    In concomitanza con la premiazione dei ragazzi un riconoscimento andrà anche a sei soci della banca da oltre 30 anni e a due associazioni, Fondazione Alice e Villaggio della Speranza, sostenute dal Banco Fiorentino.

    "Impegno premiato è sempre un momento emozionante – sottolinea il vice presidente Romanelli – l'occasione per festeggiare il passato, il presente e il futuro. La manifestazione nata 26 anni fa è pensata per i ragazzi e per le famiglie che li hanno seguiti e aiutati, vuole essere il nostro affettuoso in bocca al lupo per il futuro”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...