spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, i commercianti hanno scelto la delegazione per incontrare il sindaco Lazzerini

    Il senso unico fra piazza Buondelmonti e piazza Nova indicato come uno dei problemi principali: dalle aperture di sindaco e giunta nel primo tavolo di confronto dipenderanno gli sviluppi seguenti

    IMPRUNETA – Erano una cinquantina ieri sera, giovedì 2 maggio, al cinema teatro Buondelmonti: commercianti del CCN (e non), artigiani e imprese.

    Sul tavolo le ormai notissime modifiche alla viabilità nel centro del capoluogo imprunetino, che da settimane ormai stanno facendo discutere.

    La riunione di ieri arrivava dopo il tesissimo incontro fra commercianti (in quel caso del CCN), sindaco e giunta, finita con una lettera degli stessi commercianti, indirizzata al consiglio comunale, in cui si stigmatizzavano i comportamenti tenuti nei loro confronti.

    L’incontro nasceva in seguito alla proposta del sindaco Riccardo Lazzerini, avanzata alla fine di quel turbolento faccia a faccia: ovvero, formare una delegazione che si confronti ogni mese sulla situazione.

    Un tavolo di confronto mensile, per il quale l’assemblea, alla fine, ha composto una delegazione di cinque persone.

    L’idea è quella di andare quanto meno al primo di questi tavoli. Capire se ci sono margini per suggerire o chiedere modifiche. In caso contrario, non è certo che si prosegua su questo binario né se saranno percorse altre strade.

    Molte le idee e le opinioni sulla situazione difficile che, secondo i commercianti del capoluogo, si è venuta a creare con le modifiche attuate.

    Per esclusione, la riunione di ieri ha selezionato una problematica che da molti è ritenuta la principale, ovvero il senso unico fra piazza Buondelmonti e piazza Accursio da Bagnolo: che, sostengono i commercianti, ha diviso in due il paese.

    Al primo dei tavoli con il sindaco quindi, la delegazione composta ieri (Alessandro Morrocchi, Iacopo Faini, Sergio Sbrocchi, Elisa Sbrocchi, Francesca Paterna) si presenterà con la richiesta di incidere su questa problematica.

    E par di capire che quello che accadrà in seguito dipenderà molto da come sindaco e amministrazione comunale affronteranno la questione.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...