spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 11 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, il trionfo di Zoe Adamelli al 64esimo Zecchino d’Oro raccontato dai genitori

    "Non possiamo dire esattamente quando sia nata questa passione, pensiamo che sia parte di lei. E' il suo modo di esprimersi"

    IMPRUNETA – Zoe Adamelli, 9 anni, sabato 4 dicembre ha debuttato su Rai1 allo Zecchino d’Oro con la canzone “SuperBabbo” di Marco Masini, Veronica Rauccio ed Emiliano Cecere. E domenica 5 dicembre ha vinto la 64esima edizione del noto programma.

    # Zoe Adamelli! L’imprunetina trionfa allo Zecchino d’Oro: le congratulazioni del sindaco

    Zoe è un vero talento musicale, fin da piccolissima ha amato la musica e il canto è sempre stata la sua passione.

    Ce la raccontano i suoi genitori, Cristiana e Davide.

    “Zoe – iniziano – è una bambina solare e molto determinata, specialmente quando insegue le sue passioni. E una delle sue grandi passioni è il canto.”

    “E’ sempre stata appassionata di musica, in particolare modo dal canto – ricordano – Non possiamo dire esattamente quando sia nata questa passione, pensiamo che sia parte di lei, che ha sempre cantato fin da piccola. Diciamo che è il suo modo per esprimersi. Già quando era piccola, molto più piccola di ora, scriveva canzoni e ce le cantava in casa”.

    Un talento che, pian piano, è stato coltivato: “Prima ha studiato pianoforte con il maestro Ivan, a Reggio Emilia, dove vivevamo. Poi, da quando ci siamo trasferiti a Impruneta, ha iniziato a studiare canto alla Scuola di Musica di Impruneta, con la maestra Laura che l’ha seguita e l’ha spinta in questa avventura. È stata proprio lei a invogliarla e aiutarla con l’iscrizione allo Zecchino d’Oro”.

    Dopo aver passato positivamente le ultime audizioni a fine maggio a Bologna, Zoe vi ha trascorso una settimana, dove ha imparato la canzone “Superbabbo” che le era stata affidata, studiato, girato video clip e fatto interviste.

    Sabato 4 dicembre Zoe ha vinto la prima gara con la Giuria dei Piccoli, e domenica 5 si è aggiudicata il primo posto alla 64esima edizione nella finale, condotta da Carlo Conti.

    Una edizione con la giuria composta da professionisti come Cristina D’Avena, Elettra Lamborghini, Francesca Fialdini e Paolo Conticini, Orietta Berti e i Gemelli di Guidonia.

    Tantissima l’emozione e la gioia di Zoe e dei genitori per il primo posto raggiunto.

    “Sono sicura che questo sarà solo l’inizio dei successi di Zoe – confida la mamma – perché è determinata a far di questa passione un lavoro. E’ veramente brava e… non lo dico da mamma”.

    E questa prima vittoria di un futuro radioso ne è la prova.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...