venerdì 7 Agosto 2020
Altre aree

    2019, anno record per Il Gazzettino del Chianti. Nel 2020 tante novità in arrivo

    Iniziamo questo 2020 dicendovi grazie per il 2019. Che per il nostro Gazzettino del Chianti è stato un anno che ci ha visto battere tutti i record.

    Con quasi 5 milioni e 200mila pagine visitate è stato letteralmente polverizzato il  primato del 2018 (annata che già era stata, prensavamo, strepitosa…), che ci aveva visto per la prima volta superare quota 4 milioni.

    Dal +27% al +32%: questi i “range” degli aumenti 2019 VS 2019 per visite, visitatori unici, nuovi visitatori. I numeri non raccontano mai tutta la verià. Ma una buona parte sì.

    Quindi grazie. Grazie a tutti i nostri lettori. A quelli (tantissimi) che leggono il giornale ogni giorno, più volte al giorno. A chi ci viene più di rado.

    Per il 2020 abbiamo in cantiere tantissime novità. In realtà una sorta di “rivoluzione”. Ci stiamo lavorando dall’ottobre scorso. Appena saremo pronti vi daremo tutti i dettagli.

    L’idea di base è comunque sempre la stessa, da quell’ormai lontano 10 novembre 2012: essere un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono trovare notizie sul territorio chiantigiano. Fare buona informazione, in modo continuo e professionale.

    E noi che ci viviamo e ci lavoriamo, ogni giorno, questo territorio lo abbiamo a cuore come voi. Buon anno.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino