mercoledì 14 Aprile 2021
Altre aree

    “Autopalio? Alle amministrazioni manca la progettualità, ma non la subordinazione”

    "Si sente dire che il Chianti sarà servito dalla tramvia (???) a Bagno a Ripoli: per favore almeno  il garbo di non prenderci per i fondelli"

    L’amico Stefano Righi ha sollevato una parte del problema. Per lavoro, studio, turismo, milioni di accessi a Firenze dalla direttrice sud.

    La risposta di Pescini convince quasi niente. Se una struttura è  strategica si assume la responsabilità  in prima persona e non si continui a piagnucolare.

    # “Una Spa per gestire la Fi-Pi-Li? Non si potrebbe farlo anche con la Firenze-Siena?”

    # Massimiliano Pescini: “Su Autopalio impossibile pensare a gestione come per la Fi-Pi-Li”

    Ma anche se la FI-SI  fosse perfetta, magari a tre corsie una parte del problema rimane, come accedere alla città.

    Nessuna previsione (sia mai) di collegare Firenze-.Impruneta (Certosa) con tramvia, neppure tentare di facilitare (allargare strada) l’accesso alla linea di Scandicci.

    Si sente dire che il Chianti sarà servito dalla tramvia (???) a Bagno a Ripoli: per favore almeno  il garbo di non prenderci per i fondelli.

    Penso siamo arrivati ai titoli di coda, evidentemente, a differenza degli anni ’60/’70, alle  amministrazioni manca la progettualità e non la subordinazione.

    Fabrizio Bartarelli

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: [email protected]

    Leggi anche...