mercoledì 3 Marzo 2021
Altre aree

    Caldaie ed elettrodomestici “bruciati” a La Fornace: E-Distribuzione spiega i rimborsi

    Sabato 23 gennaio un probabile sbalzo di tensione ha danneggiato molti apparecchi (lasciando anche le persone all'addiaccio): la società spiega come e in che modo sono dovuti i rimborsi

    LA FORNACE (SAN CASCIANO) – “Nel caso in cui si tratti di un’imperizia tecnica o di un problema tecnico imputabile alla responsabilità dell’azienda, i cittadini che hanno avuto danni ad apparecchiature elettriche avranno diritto al rimborso”.

    Lo dice E-Distribuzione a proposito del guasto, probabilmente uno sbalzo di tensione, che sabato 23 gennaio ha danneggiato irreparabilmente caldaie, elettrodomestici, televisioni, nel piccolo borgo de La Fornace, alle porte del Bargino, nel comune di San Casciano.

    # Sbalzi di tensione: alla Fornace caldaie ed elettrodomestici bruciati. E seconda notte al gelo

    “Se invece il disservizio è dovuto ad un guasto accidentale – prosegue la nota – indipendente dalla gestione degli impianti da parte di E-Distribuzione (la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione), allora tali risarcimenti non scatteranno”. 

    “È possibile comunque inoltrare la propria richiesta di rimborso danni – spiegano ancora – attraverso i canali dedicati di E-Distribuzione (rintracciabili sul sito web dell’azienda)”.

    “Nel presentare la propria richiesta – informa la società – oltre a riferirsi al fatto avvenuto con dettaglio legati al giorno e all’orario dell’avvenuto danno,i cittadini devono inserire e conservare copia di fatture o di scontrini fiscali”.

    “Che possano confermare – concludono – le riparazioni delle apparecchiature o l’avvenuto acquisto dei nuovi oggetti sostitutivi a quelli danneggiati”.

    Ma i residenti de La Fornace aspettano soprattutto la soluzione di una problematica che più volte si è presentata, portando con sé danni e disagi.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...