spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 17 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Due donne strappano dal collo di un uomo la collanina d’oro: è accaduto in via dei Fossi

    Alcuni giorni fa era accaduto più o meno lo stesso a Tavarnuzze, dove un uomo era stato avvicinato da una donna che gli aveva portato via l'orologio

    SAN CASCIANO – Doveva essere una domenica come tante altre quella di ieri, 23 agosto, per un uomo residente a San Casciano.

    Che nella mattinata aveva scelto di fare due passi per il paese, quasi deserto. Un salto in piazza Pierozzi, poi al fresco nei giardini di piazza della Repubblica.

    Infine la decisione di rientrare a casa ma, arrivato in via dei Fossi, ecco due avvenenti giovani che lo avvicinano con una banale scusa.

    E dopo essersi guardate intorno, sincerandosi che non ci fosse nessuno, una di queste gli ha afferrato la collanina d’oro al collo strappandola, per poi dileguarsi.

    L’uomo, sorpreso dalla velocità della giovane che ha agito direttamente, non è riuscito a reagire, rimanendo sconvolto per quanto accaduto.

    E’ stata una giovane ragazza, stavolta del paese, a capire che c’era qualcosa che non andava dalla faccia dell’uomo, chiedendogli se andava tutto bene. E che ha raccolto lo sfogo di quanto era successo.

    Il consiglio della giovane è stato di recarsi subito alla vicina Stazione dei carabinieri, per denunciare quanto successo.

    Cosa che l’uomo ha fatto. Starà adesso ai militari svolgere le indagini del caso.

    Alcuni giorni fa era accaduto più o meno lo stesso a Tavarnuzze, dove un uomo era stato avvicinato da una donna che gli aveva portato via l’orologio.

    # Avvicinato da una donna in centro a Tavarnuzze con la scusa di sapere dove è la chiesa: derubato

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...