spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E tre! Altra fioriera distrutta in un giorno a San Casciano: travolta da un furgone di Alia

    Stamani in via Roma, nel pomeriggio in via Machiavelli. Dove pare che un mezzo per la raccolta dei rifiuti si sia "sfrenato", per travolgerla e mandarla in pezzi

    SAN CASCIANO – Una vera e propria maledizione. E’ quella che sembra aver colpito le fioriere in cotto collocate dall’amministrazione comunale sancascianese nel centro storico del capoluogo.

    Sistemate da poco più di tre settimane, sono già tre quelle distrutte. Due solo nella giornata di oggi, lunedì 28 giugno.

    # Le nuove fioriere in centro a San Casciano resistono due settimane: distrutta la prima

    # E due! Seconda fioriera in frantumi nel centro storico di San Casciano

    Stamani in via Roma, dove un uomo alla guida della sua auto l’ha urtata durante una manovra.

    La seconda nel pomeriggio di oggi. In questo caso siamo all’inizio di via Machiavelli, in pratica in piazza Pierozzi, davanti alla torre dell’orologio.

    Qui un mezzo di Alia pare abbia perso il freno bloccante, e sia partito senza nessuno che lo potesse fermare.

    Per andare a travolgere la fioriera, mandandola in mille pezzi, per finire poi la sua corsa addosso a un muro.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...