spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Incontri nelle frazioni. La giunta comunale inizia il giro di assemblee a La Romola

    Mercoledì 29 gennaio il primo incontro con il sindaco Ciappi e gli assessori. Programma completo

    LA ROMOLA (SAN CASCIANO) – La giunta comunale di San Casciano va in trasferta e inizia il suo giro di incontri pubblici nelle frazioni a partire da domani, mercoledì 29 gennaio alle 21, nella palestra di via Treggiaia a La Romola.

     

    Obiettivo: rafforzare il filo diretto tra amministrazione comunale e comunità, discutere insieme delle criticità, confrontarsi sui progetti e sugli interventi in fase di programmazione, decidere le azioni amministrative da intraprendere nell’interesse della comunità.

     

    “Stabilire punti di contatto con i cittadini, soprattutto con i residenti nelle aree decentrate – dice il sindaco Roberto Ciappi – è uno strumento essenziale nell’azione di governo senza il quale non sarebbe possibile attuare investimenti, elaborare opportunità, migliorare i servizi. Considero questa fase di ascolto una necessaria occasione di confronto ed analisi dei bisogni per la quale è fondamentale la partecipazione dei cittadini”.

     

    Insieme al sindaco saranno presenti al ciclo di assemblee il vicesindaco Elisabetta Masti, l’assessore al bilancio Moreno Cheli, l’assessore all’urbanistica Niccolò Landi, l’assessore alla cultura Maura Masini, l’assessore all’ambiente Consuelo Cavallini.

     

    Il giro prosegue lunedì 3 febbraio al Centro Lotti di Mercatale, giovedì 6 febbraio al Circolo Arci di Chiesanuova, lunedì 10 febbraio al Circolo Arci di Cerbaia, giovedì 13 febbraio al Circolo Arci di Spedaletto, lunedì 17 febbraio al Circolo Acli di Montefiridolfi. Le prossime date saranno comunicate successivamente.

     

    Inizio: ore 21.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...