spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ramo di pino crollato nel Piazzone: nella notte qualcuno l’ha gettato sotto le mura

    Solito atto vandalico? Qualcuno che ha pensato di "risolvere" così la situazione? Stamani sul posto la polizia locale

    SAN CASCIANO – I soliti vandali che di notte imperversano nei giardini del Piazzone?

    Qualcuno che ha pensato di “risolvere” così la situazione che si era venuta a creare ieri sera?

    Non è dato saperlo: il fatto è che il grosso ramo di pino staccatosi ieri nei giardini del Piazzone, a San Casciano, e schiantatosi al suolo, è stato gettato sotto le mura.

    Andando, peraltro, a travolgere anche alcune piante di olivo che si trovano lì sotto.

    Giardini del Piazzone: si stacca ramo da un pino e si schianta a terra

    Sembra improbabile che ad alzare il ramo fino al parapetto delle mura, per poi gettarlo di sotto, sia stata una persona da sola.

    Stamani sul posto sono arrivati gli agenti della polizia locale di San Casciano.

    Che provvederanno anche mettere una fettuccia bianca e rossa nella zona in cui il ramo è crollato.

    In attesa, come abbiamo scritto in un altro articolo, della soluzione radicale per i pini dei giardini pubblici di piazza della Repubblica.

    Ovvero, l’abbattimento complessivo.

    Giardini del Piazzone, presto tutti i pini verranno abbattuti

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

     

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...