spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sabato 18 marzo al Monastero delle Clarisse concerto polifonico in ricordo di Guglielmo Visibelli

    L'Istituto Clemente Terni, col patrocinio del Comune di San Casciano, ricorderà l'amico e collega, scomparso il il 23 dicembre 2021, nel suo paese natale

    SAN CASCIANO – Nel Monastero delle Sorelle Clarisse di San Casciano (Giardini di Santa Chiara D’Assisi), sabato 18 marzo alle 18.30 (ingresso libero), Concerto Polifonico in ricordo di Guglielmo Visibelli.

    Con musiche di Anonimo, Marco da Gagliano, Juan Vàsquez, Clemente Terni, Fabrizio Bartalucci.  

    L’Istituto Clemente Terni, col patrocinio del Comune di San Casciano, ricorderà l’amico e collega, nato a San Casciano il 18 marzo 1956 e deceduto il 23 dicembre 2021, nel suo paese natale.

    Sarà un ricordo musicale con l’esecuzione di alcuni brani polifonici estratti da un repertorio che ha sempre praticato col suo quintetto, e con altri gruppi che di volta in volta venivano formati.

    Quindi si ascolterà la polifonia (Da Gagliano, Vàsquez), che fino all’ultimo aveva eseguito appunto col quintetto, per passare a un estratto de Il Figlio dell’uomo composto dal suo maestro Clemente Terni (che in seguito passerà a Guglielmo la direzione del suddetto ensemble).

    E a un’apposita composizione di Fabrizio Bartalucci, che verrà eseguita da tutti gli amici e amiche che negli anni hanno condiviso con lui la passione per questo repertorio, una sorta di abbraccio canoro come saluto finale.

    Visibelli, che ebbe dal padre Giuseppe i primi rudimenti di tecnica vocale per affrontare la polifonia, è stato anche un valente e riconosciuto uomo di teatro, dimostrando estrema capacità come direttore di palcoscenico a Opera Festival a Firenze, al Festival Pucciniano di Torre del Lago, al Teatro alla Pergola di Firenze, al Teatro Dante Carlo Monni a Campi Bisenzio (che gli ha recentemente intitolato il retro palco) e in altri.  

    Ad eseguire le musiche in programma saranno: Saverio Bambi, Fabrizio Bartalucci, Stefano Bigazzi, Emiliano Campani, Marco Ciabatti, Lorena Giacomini, Alessandro Guerrini, Vanni Moggi, Antonio Muti, Oronzo Parlangèli, Costanza Redini, Gualtiero Spini, Elisabetta Stringa, Antonio Torrini, Francesco Tribioli

    Per informazioni: istitutoclementeterni@gmail.com.

    Il Teatro Dante di Campi Bisenzio intitola il suo palcoscenico alla memoria di Guglielmo Visibelli

    Piange San Casciano, costretto a salutare uno dei suoi figli: a 65 anni scompare Guglielmo Visibelli

    San Casciano, l’Oratorio di San’Antonio Abate, chiuso da tempo, riapre sulle note della musica

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...