venerdì 7 Agosto 2020
Altre aree

    Una faina in pieno centro storico a San Casciano: “catturata” dentro al Bar Centrale

    Stava osservando dei piccioni sotto la Torre dell'Orologio. Poi, spaventata dall'Ape della raccolta rifiuti, è schizzata dentro al bar, impauritissima...

    SAN CASCIANO – Domenica mattina, ore 6.30, piazza Pierozzi. Pieno centro storico di San Casciano.

    Un animale dal corpo allungato, con il manto marrone chiaro e zampe corte, è fermo a osservare dei piccioni che si trovano sotto la Torre dell’Orologio, intenti a beccare. Li fissa con attenzione estrema.

    Quando ecco arrivare l’Ape Piaggio del servizio di raccolta rifiuti: è un attimo, l’animale impaurito schizza via. E, come impazzito, si fionda dentro al Bar Centrale, a pochi metri di distanza. Dove, vista l’ora, sono in pochi gli avventori.

    Il tempo di realizzare cosa fosse mai quello strano animale ed ecco la conferma: “E’ una faina”.

    E così parte la “caccia” per la cattura della faina che, per sbaglio, è arrivata fin dentro al cuore del paese, nel centro abitato. Probabilmente affamata.

    Non è un’impresa facile quella che due sancascianesi, trovatisi a passare di lì in quel momento, cercano di mettere in pratica.

    La faina sembra impazzita, fino a quando non entra nella corte interna del bar. E’ fatta, basta chiudere la porta e aspettare l’arrivo di un trasportino per gatti.

    Dove, sempre con prudenza vista la dentatura, riescono a farla entrare.

    Non rimane che riportarla in aperta campagna. Con la speranza, visto il grande spavento preso, che rimanga nel suo habitat naturale.

    Nell’occasione ricordiamo comunque che in casi come questi la cosa migliore è contattare il CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici) Semia Onlus (www.semiaonlus.org – [email protected], a Montespertoli) per farsi consigliare sulle modalità di rilascio. O, eventualmente, se portare l’animale al Centro.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino