spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo B.ga: dalla Regione Toscana finanziato il primo stralcio dei lavori

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Ammontano a oltre 64 mila euro le risorse finanziate dalla Regione Toscana al Comune di Castelnuovo Berardenga per l’abbattimento delle barriere architettoniche all’interno del municipio.

     

    Le risorse andranno a coprire il primo lotto dei lavori che avranno un costo complessivo pari a 145 mila euro da destinare all'installazione di un ascensore per raggiungere la sala del consiglio, alla riorganizzazione degli spazi all'ingresso del palazzo comunale e alla sistemazione del vano scala.

     

    In particolare il nuovo ascensore sarà alimentato con un impianto fotovoltaico installato sul tetto del municipio che oltre a ridurre i costi di gestione non utilizzerà energia elettrica, contribuendo alla riduzione di agenti inquinanti.

     

    Tutti gli interventi saranno condivisi con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Siena, essendo il palazzo vincolato, e si inseriscono nel programma di abbattimento delle barriere architettoniche approvato dal consiglio comunale ed in piena fase di attuazione.

    “Il Comune – afferma il vicesindaco, Fabrizio Nepi (in foto) – essendo la casa di tutti i cittadini deve essere in grado di accogliere anche coloro che hanno difficoltà motorie e problemi fisici. Per questo l’abbattimento delle barriere architettoniche e la riqualificazione dell’edificio a misura di cittadino sono interventi fondamentali per garantire che tutti possano partecipare, anche direttamente, alla vita amministrativa della nostra comunità".

     

    "L'intervento – conclude Nepi – si svilupperà poi con uno stralcio successivo che riguarderà la riqualificazione complessiva delle facciate esterne del municipio”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...