spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un investimento di circa 40mila euro realizzato nell’area degli impianti sportivi

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Taglio del nastro, nei giorni scorsi, per il nuovo parcheggio in via Petroio a Quercegrossa, nel comune di Castelnuovo Berardenga.

     

    Rispettando le linee guida dello sviluppo urbanistico pianificato, infatti, l’amministrazione comunale è intervenuta con un investimento di circa 40mila euro nell’area degli impianti sportivi di Quercegrossa, offrendo ai cittadini un parcheggio più ampio e accessibile in via Petroio e potenziando l’impianto di illuminazione pubblica. All’inaugurazione sono intervenuti il sindaco Roberto Bozzi e l’assessore al bilancio, Letizia Pacenti.

     

    "Si tratta di un intervento di ampliamento necessario – spiega Roberto Bozzi – per una frazione importante che in questi anni ha registrato una notevole crescita di residenti. Il nuovo parcheggio servirà non soltanto la popolazione, ma anche tutti coloro che frequentano gli impianti sportivi adiacenti che rappresentano un punto fondamentale di aggregazione sociale per tutto il territorio".

     

    "Anche per questo motivo – aggiunge il primo cittadino – abbiamo deciso di inaugurare i nuovi spazi in occasione della 29esima Festa dello Sport che si terrà proprio presso gli impianti sportivi di Quercegrossa fino al 23 giugno. Un ricco calendario di eventi tra gare, musica, balli e divertimento che avranno come filo conduttore proprio lo sport, attività che crediamo fondamentale dal punto di vista non solo fisico ma soprattutto sociale e come trasmissione di valori e disciplina”.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua