spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dalida Angelini dopo la morte del 24enne a Panzano in Chianti: “Una strage che va fermata”

    La segretaria regionale della Cgil: "Nei nostri campi si deve lavorare con archi di protezione montati e relative cinture di sicurezza ventrali"

    GREVE IN CHIANTI – “Una strage, va fermata. Tutti lo dicono, si passi dalle parole ai fatti. Nel caso specifico, nei campi delle nostre splendide colline, si renda obbligatorio operare con trattori sicuri, con archi di protezione montati e relative cinture di sicurezza”.

    Lo dice Dalida Angelini, segretaria generale della Cgil Toscana, a poche ore di distanza dalla tragedia di Panzano in Chianti, dove stamani è morto un giovane di 24 anni, rimasto schiacciato dal trattore sul quale stava lavorando.

    “24 anni – dice Angelini – uscire di casa la mattina presto, perché al lavoro nei campi ci si va nelle prime ore della giornata, e non tornare nè per pranzo né per cena, non tornare mai più perché il trattore su cui operavi si è ribaltato e tu ci sei finito sotto”.

    “E’ successo in un campo nel comune di Greve in Chianti – prosegue – dove solo sabato scorso a finire sotto un trattore e morire era toccato ad un 59enne”.

    “Altri due morti sul lavoro in Toscana – riflette – Alla fine di aprile – ultimi dati ufficiali ad oggi disponibili – erano già stati 19, 4 in più che nello stesso periodo del 2020, ma a maggio e giugno altri ce ne sono stati oltre a questi ultimi”.

    “Una strage – dice senza mezzi termini – che va fermata. Tutti lo dicono, si passi dalle parole ai fatti, si investa in sicurezza, in formazione degli operatori, si aumentino i controlli, non mancano leggi, vanno fatte rispettare”.

    “Nel caso specifico – conclude – nei campi delle nostre splendide colline, si renda cogente il dovere operare con trattori sicuri, con archi di protezione montati e relative cinture di sicurezza ventrali”.

    # Un altro dramma a Greve in Chianti: 59enne muore a Uzzano in un incidente con il trattore

    # Muore 24enne sotto al trattore, mentre lavora in un’oliveta a Panzano in Chianti

    # Due morti sotto ai trattori in 4 giorni a Greve. La Cgil del Chianti: “E’ inaccettabile”

    # Morte 24enne, l’assessore regionale all’agricoltura: “Sicurezza è battaglia di civiltà”

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...