spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Muore 24enne sotto al trattore, mentre lavora in un’oliveta a Panzano in Chianti

    Tragedia nella mattinata di oggi nelle campagne panzanesi: il giovane, classe 1997, stava lavorando con un trattore a cingoli in un'oliveta in pendenza

    PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – Un altro dramma nelle campagne di Greve in Chianti, che ormai sembra davvero afflitta da una sorta di maledizione in questa tremenda primavera-estate del 2021.

    Un ragazzo classe 1997, 24 anni, è morto questa mattina, poco dopo le 9, mentre stava lavorando in un’oliveta all’interno di un’azienda agricola a Panzano in Chianti.

    Secondo le primissime ricostruzioni, stava procedendo su un trattore a cingoli, in un’oliveta in pendenza (come ce ne sono tante nelle nostre zone) quando il mezzo si è ribaltato, travolgendolo.

    Per il giovane, L.F., nipote del proprietario dell’azienda agricola, regolarmente assunto, non c’è stato scampo.

    Inutili i soccorsi inviati sul posto. Ai sanitari non è rimasto altro da fare che constatarne il decesso.

    Sul posto, oltre ai sanitari e ai vigili del fuoco, i responsabili Asl per gli infortuni sul lavoro e i carabinieri.

    Saranno le indagini a stabilire se il mezzo fosse dotato di tutti i meccanismi di sicurezza, e a ricostruire la dinamica di quanto accaduto.

    # Morte 24enne, l’assessore regionale all’agricoltura: “Sicurezza è battaglia di civiltà”

    # Due morti sotto ai trattori in 4 giorni a Greve. La Cgil del Chianti: “E’ inaccettabile”

    # Dalida Angelini dopo la morte del 24enne a Panzano in Chianti: “Una strage che va fermata”

    E’ stato informato anche il sindaco di Greve in Chianti, Paolo Sottani.

    Sabato scorso, sotto un trattore, nella campagna di Uzzano, era morto un 59enne.

    # Un altro dramma a Greve in Chianti: 59enne muore a Uzzano in un incidente con il trattore

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...