spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Rifiuti, il sindaco aveva promesso una riunione pubblica? Se n’è scordato…?”

    Lega Nord: "Serve tolleranza zero come a Orbetello, con telecamere e multe esemplari. Qui invece solo promesse"

    IMPRUNETA – “Il problema dei rifiuti è sempre più pressante nel comune di Impruneta. Nei mesi passati non sono mancati disservizi, come in via dei Falciani dove la differenziata resta una chimera né casi di discariche abusive, come abbiamo documentato nel viuzzo di San Gersolè, dove per di più sono puntualmente ricomparsi rifiuti abbandonati da qualche vandalo e allo stesso tempo sono spariti i bidoni per i rifiuti. Qualcosa non sta funzionando”.

     

    A parlare è Lorenzo Somigli, coordinatore Lega Nord Chianti: “Se per risolvere il primo problema – prosegue – occorre rivedere il servizio alla radice, riteniamo che la soluzione per scongiurare il secondo sia quella adottata nel comune di Orbetello dal sindaco di centrodestra Casamenti: tolleranza zero per i vandali e gli incivili attraverso telecamere, controllo delle vie e multe esemplari (1000 euro di multa sono un monito più efficace di qualsiasi litania ambientalista)”.

     

    “Ecco un sindaco che fa – aggiunge Matteo Ottanelli referente Lega Nord Impruneta – e uno che promette e puntualmente disattende le promesse: il sindaco Alessio Calamandrei aveva promesso una riunione tematica con i cittadini per affrontare insieme il problema dei rifiuti all'inizio di settembre”.

     

    “Qualcuno sa che fine abbia fatto questa ipotesi? Qualcuno se n'è dimenticato? – conclude ironicamente Ottanelli – Stiamo provando a chiederne conto all'amministrazione ma dal palazzo non danno risposta e ciò significa che non stanno dando risposta ai cittadini colpiti da un disservizio: è grave. Ora che le vacanze sono finite, finite le feste non ci sono più scuse: aspettiamo risposta”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...