spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ha un arresto cardiaco mentre fa colazione al bar: 76enne salvato miracolosamente a San Casciano

    Una donna che si accorge che sta male, un volontario della Misericordia che passa per caso, il defibrillatore subito messo a disposizione dalla vicina ChiantiBanca: il racconto

    SAN CASCIANO – Si sono vissuti momenti drammatici nella mattina di oggi, venerdì 7 gennaio, quando una donna (peraltro in dolce attesa) che si trovava davanti al bar in piazza Zannoni, a San Casciano, ha notato un uomo seduto fuori a fare colazione che accusava un malore.

    E’ subito entrata nel bar e ha chiesto ai titolari di chiamare i soccorsi.

    Nel frattempo un volontario della Misericordia di San Casciano, che stava passando con un furgone, ha notato un capannello di persone che si agitavano.

    Immediatamente ha pensato che fosse successo qualcosa di grave. Lasciato da una parte il furgone si è precipitato a vedere e, subito, si è reso conto che l’uomo aveva perso conoscenza.

    Ha così cercato di stimolarlo, ma niente da fare: ha capito che doveva subito procedere con un energico massaggio cardiaco.

    Attivato il 112, nel frattempo la sala operativa ha individuato dove si poteva trovare il più vicino possibile un defibrillatore.

    Era nella vicina ChiantiBanca, in piazza Arti e Mestieri (peraltro l’istituto di credito, anche tramite ChiantiMutua, partecipa convintamente ai progetti salvavita con i defibrillatori sul territorio).

    E’ stato chiamato a telefono il responsabile della sicurezza della banca, Gian Piero Cencetti,

    Gian Piero Cencetti con il defibrillatore portato in piazza Zannoni

    che ha preso il defibrillatore all’interno della struttura, precipitandosi in piazza Zannoni.

    Dove il volontario della Misericordia, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza, ha applicato le piastre e messo in atto il protocollo.

    Tanto che alla seconda scossa l’uomo, dopo uno sbuffo, ha ripreso a respirare.

    Nel frattempo è arrivata l’ambulanza “Delta” della Misericordia di San Casciano, con i volontari. E, subito dopo, quella di Tavarnelle con il medico, che ha proseguito la manovra di rianimazione.

    Il 112 ha fatto alzare in volo anche l’elisoccorso Pegaso, che è atterrato al campo sportivo in viale Garibaldi.

    Medico e infermieri dell’elisoccorso hanno raggiunto piazza Zannoni: dopo un’attesa che sembrava non finire mai dal viale sono arrivati gli agenti della polizia locale e, dietro, l’ambulanza con il paziente.

    Il tempo di trasportarlo dall’ambulanza all’elicottero e in breve ha preso il volo per Careggi.

    Nel frattempo in molti si sono fermati al campo sportivo per capire fosse successo. E quando il soccorritore intervenuto per primo ha lasciato il campo, un grande applauso si è levato nei suoi confronti e verso tutti i soccorritori.

    Mentre un’altra bella notizia è stata trasmessa via radio agli operatori sanitari: “Abbiamo vinto!”. Ovvero l’uomo, di 76 anni, milanese in vacanza in Toscana, era stato salvato. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...