spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nubifragio di Ferragosto: Mercatale colpito pesantemente. Alberi caduti, grandine, strade allagate

    E' probabilmente quello più colpito del nubifragio di Ferragosto, che ha visto acqua, vento e grandine arrivare nel Chianti fiorentino

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – E’, probabilmente, il paese di Mercatale (e anche il vicino Montefiridolfi) quello più colpito del nubifragio di Ferragosto.

    Che ha visto acqua, vento e grandine arrivare nel Chianti fiorentino.

    # Pioggia e grandine arrivate sul Chianti fiorentino: a Mercatale un albero si abbatte su alcune auto in sosta

    # Bagno a Ripoli travolto da una vera e propria bomba d’acqua: strade come fiumi a Grassina e Antella

    # Acqua, fango, detriti e rabbia. La lunga notte di Bagno a Ripoli, travolto dal nubifragio di Ferragosto

    Il bilancio al momento parla di un albero che si è abbattuto su alcuni autoveicoli parcheggiati in piazza Tellini, nel cuore del paese.

    A pochi metri, come spesso accade quando arrivano precipitazioni come quelle di oggi, via Sonnino si è completamente allagata.

    Per la (comprensibile) frustrazione dei residenti.

    Fuori Mercatale invece, lungo la strada che porta alle Quattrostrade, un altro albero è crollato.

    Costringendo per ore alla sua chiusura in entrambe le direzioni di marcia.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...