domenica 9 Maggio 2021
Altre aree

    Protesta contro l’ampliamento della Deta: lunedì 3 maggio manifestazione a Tavarnelle

    Appuntamento alle 18.30 davanti al palazzo comunale, in piazza Matteotti: "Per il diritto alla salute, per un futuro ecologico. Siamo ancora in tempo!"

    BARBERINO TAVARNELLE – Si fa davvero rovente la temperatura attorno alla questione Deta.

    L’ampliamento della distilleria, con raddoppio delle giornate di produzione e la realizzazione di un camino di circa 60 metri per disperdere i fumi, continua a creare divisioni, fratture e rotture.

    In particolar modo nel comune di Barberino Tavarnelle dove (nella zona industriale al confine con il comune di Poggibonsi) ha sede la distilleria stessa.

    Al termine dell’articolo trovate i link agli ultimi articoli sugli sviluppi di questi giorni, comprensivi di ricorso al Tar da parte del Comitato per la tutela e la difesa della Val d’Elsa.

    Comitato che ha organizzato, per lunedì 3 maggio, una manifestazione a Tavarnelle. Appuntamento alle 18.30 davanti al palazzo comunale, in piazza Matteotti.

    “Contro l’ampliamento della distilleria Deta – dice il Comitato – Per il diritto alla salute, per un futuro ecologico. Siamo ancora in tempo!”.

    # Italia Viva sulla Deta: “Il Comitato della Valdelsa in assenza di argomenti tira in ballo il Tar”

    # Sinistra Civica Ecologista: “Sulla vicenda Deta evidenti carenze politiche e istituzionali”

    # Ricorso al Tar sulla Deta, Europa Verde: “Quando si finisce nei tribunali la politica ha fallito”

    # Caso Deta, il Comitato porta al Tar la Regione Toscana e il Comune di Barberino Tavarnelle

    # Deta, Arpat replica alle accuse del Comitato: “Decisione appropriata sui dati della stazione meteo”

    # Questione Deta, duro attacco del Comitato al sindaco Baroncelli: “Accetta supinamente le decisioni”

    #“Distilleria Deta spenta di notte e sotto costante controllo”. Il sindaco: “Agiamo con i fatti”

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...