spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Viaggio d’affari o vacanza negli Emirati Arabi Uniti. Cosa visitare

    Se avete già programmato un viaggio negli Emirati Arabi Uniti, questo articolo vi sarà utile per prepararvi per un viaggio in un Paese che è abbastanza diverso dal solito stile

    Lo scherzo che il 2019 è stato l’ultimo anno buono e tranquillo è diventato popolare di recente. Turisti e viaggiatori, forse, non dimenticheranno mai il 2020, che ci ha rinchiusi tutti a casa e ha chiuso la possibilità di viaggiare per un periodo indefinito in quel momento.

    Tuttavia, ora il mondo intero è di nuovo aperto davanti a noi: possiamo viaggiare in diverse parti del mondo per lavoro, viaggiare con gli amici, esplorare nuovi paesi e culture sorprendenti.

    Uno di questi paesi aderenti sono stati gli Emirati Arabi Uniti, che attirano milioni di turisti all’anno attraverso il clima, le viste impeccabili, un’ampia selezione di attività e, naturalmente, i rapporti d’affari.

    Se avete già programmato un viaggio negli Emirati Arabi Uniti, questo articolo vi sarà sicuramente utile per sapere quali luoghi vale la pena visitare e come prepararvi per un viaggio in un Paese che è abbastanza diverso dal solito stile.

    Iniziamo con le basi: il modo di muoversi. Negli Emirati Arabi Uniti, in particolare a Dubai, non è consuetudine camminare: poche aree pedonali, ampie carreggiate.

    Pertanto, il noleggio auto è molto popolare tra i turisti. Vale la pena pensarci fin dall’inizio, quindi se state volando in una delle più grandi città degli Emirati Arabi Uniti, esplorate il noleggio auto all’aeroporto di Abu Dhabi o Dubai.

    Inoltre, con l’aiuto di un’auto a noleggio, sarete in grado di spostarvi facilmente da un posto all’altro, visitando un gran numero di attrazioni, di cui parleremo ora:

    1. Burj Khalifa, Dubai.

    Gli Emirati Arabi Uniti sono famosi per le loro attrazioni urbane: i fantastici grattacieli di Dubai e Abu Dhabi, il principale dei quali è il Burj Khalifa con una piattaforma panoramica.

    Secondo il progetto, questo edificio era originariamente progettato per essere il più alto del mondo, la sua altezza è stata tenuta segreta fino alla fine in modo che potesse essere regolata nel caso in cui l’edificio fosse stato progettato più in alto. L’altezza di questo grattacielo è di 828 m (163 piani).

    2. La fontana di Dubai.

    Senza allontanarvi dal Burj Khalifa, troverete la Fontana di Dubai. La sua struttura è lunga 275 metri. I getti d’acqua vengono sparati fino a 150 metri di altezza, l’equivalente di un edificio di 50 piani. 

    Più volte durante la sera, le fontane danzanti di Dubai, illuminate in modo originale da faretti speciali, si trasformano in un complesso di musica leggera, creando composizioni mozzafiato. I presenti per alcuni minuti cadono in una vera fiaba: luminosa e affascinante.

    3. Museo Archeologico, Sharjah.

    Se soggiornare a Dubai o Abu Dhabi, dovrete veramente usare un’auto a noleggio e visitare Sharjah, perché questa città ne vale la pena.

    E una delle sue attrazioni più popolari è il Museo Archeologico. È stato aperto dallo sceicco Sultan bin Mohammed Al-Qasimi nel cuore della città nel 1997.

    Nel Museo Archeologico di Sharjah, tutti possono conoscere la storia dell’emirato e della regione, la sua civiltà e lo sviluppo culturale dai tempi antichi fino al giorno presente. Qui i visitatori si immergono nel lontano passato, fino alla storia delle comunità primitive, e apprendono le fasi dell’adattamento dell’uomo all’ambiente: come ha vissuto, cosa ha mangiato, cosa ha fatto e come ha attrezzato i luoghi in cui vivere.

    4. Filiale del Louvre di Parigi, Abu Dhabi.

    Esatto, ad Abu Dhabi si trova una filiale del Louvre con opere di Leonardo Da Vinci, Van Gogh, Monet, Matisse, Picasso.

    Lo spazio museale, guidato dal direttore francese Manuel Rabaté, è stato inaugurato nel 2017 sull’isola di Saadiyat, dove è necessario percorrere 10 chilometri dal centro di Abu Dhabi.

    L’edificio ospita una collezione d’arte statale permanente che si sta gradualmente formando e attualmente comprende circa 620 opere. 

    E queste sono solo le attrazioni più popolari: immaginate di viaggiare attraverso deserti sabbiosi, isole-riserve, oasi, laghi.

    Non è possibile vedere tutto in un viaggio, ma consigliamo vivamente di avere il tempo di visitare il maggior numero possibile di posti. Ecco perché non potete fare a meno di un’auto a noleggio!

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...