spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, domani l’intervento degli artificieri lungo via Scopeti dopo il ritrovamento di un ordigno

    Chiusura della viabilità è stata determinata dall'intervento, in programma dalle ore 9.30, a seguito del rinvenimento di un ordigno bellico

    SAN CASCIANO – Il Comune di San Casciano ha istituito la chiusura al transito veicolare di un tratto di via Scopeti, dalla rotonda della scultura Staccioli all’ingresso del cimitero di San Casciano (numeri civici 1-29), per la messa in sicurezza della viabilità e delle aree limitrofe.

    Il divieto di transito è previsto domani, venerdì 11 febbraio dalle ore 9.30, per consentire lo svolgimento delle operazioni di messa in sicurezza da parte degli artificieri preposti all’intervento a seguito del ritrovamento di un ordigno bellico, avvenuto durante l’opera di sostituzione delle tubazioni della rete acquedottistica a cura di Publiacqua.

    # San Casciano: durante i lavori di scavo in via Scopeti emerge una bomba tedesca

    In caso di necessità sarà chiuso momentaneamente anche il transito pedonale.

    Il Comune invita i cittadini a rimuovere eventuali veicoli situati sul lato della strada del tratto interessato.

    Durante l’operazione di messa in sicurezza si invitano i residenti a restare nelle proprie abitazioni.

    I percorsi alternativi utili a raggiungere via Scopeti sono i seguenti: per chi da San Casciano vuole raggiungere Spedaletto-Chiesanuova può arrivare a destinazione passando da Cerbaia e per chi viene da Firenze il percorso da seguire è via Cassia.

    La chiusura della viabilità è prevista dalle ore 9.30, salvo eventuali ritardi da parte del servizio tecnico degli artificieri.

    Anche il traffico dei veicoli del trasporto pubblico locale sarà deviato.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...