spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 23 Marzo 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Chiudi il cerchio”: la campagna di Alia Servizi Ambientali per diffondere l’economia circolare

    Via all’iniziativa della società di raccolta dei rifiuti con il patrocinio del Comune. Per sensibilizzare la popolazione sull'importanza del riciclo. In arrivo anche nuovi cestini per la differenziata

    BAGNO A RIPOLI – “20 bottiglie di plastica fanno una felpa in pile. 800 lattine si trasformano in una bicicletta. 37 lattine diventano una caffettiera”… .

    Sono alcune delle informazioni contenute nella campagna lanciata da Alia Servizi Ambientali SpA “Chiudi il cerchio – La raccolta differenziata ti appartiene” a cui ha aderito il Comune di Bagno a Ripoli con un apposito patrocinio.

    Nelle prossime settimane, gli spazi delle pubbliche affissioni ospiteranno i poster realizzati dalla società partecipata che si occupa di raccolta differenziata e trattamento dei rifiuti, con l’obiettivo di promuovere le buone pratiche di riciclo e riuso che sono proprie dell’economia circolare.

    Con questo concetto, promosso e incoraggiato dalle istituzioni europee, si intende identificare un sistema in cui niente si butta perché ogni cosa torna materia “prima seconda”.

    Un cambio di impostazione, protagonista anche di questa nuova campagna “corporate” dell’azienda che invita il cittadino a riusare, recuperare, differenziare correttamente e riciclare i rifiuti prodotti ogni giorno.

    La campagna vedrà la calendarizzazione di affissioni con manifesti 70×100 concordati con l’amministrazione comunale secondo la disponibilità degli spazi.

    “Sono senza dubbio centrali nel nostro lavoro – ha commentato il neo presidente di Alia, Nicola Ciolini – i servizi e la programmazione impiantistica, ma rimangono fondamentali la consapevolezza e collaborazione dei cittadini, principali protagonisti della vera messa a terra dell’economia circolare. E proprio con campagne come “Chiudi il cerchio” vogliamo stimolare il contributo di tutti nella corretta differenziazione dei rifiuti, che permette l’effettivo avvio a riciclo dei materiali.”

    “La difesa dell’ambiente – dichiara il sindaco Francesco Casini – passa prima di tutto dalle buone pratiche quotidiane che ciascuno di noi è tenuto ad adottare. Ben vengano quindi iniziative di informazione e sensibilizzazione sul tema dell’economia circolare, che è il futuro verso cui stiamo puntando anche a Bagno a Ripoli”.

    “La nostra amministrazione comunale – aggiunge l’assessore all’ambiente Enrico Minelli – sta procedendo decisamente verso la “circolarità” del ciclo dei rifiuti. Lo abbiamo fatto col passaggio di tutto il territorio comunale al “porta a porta” e lo faremo sempre di più anche nel nuovo anno, con l’arrivo di nuovi cestini e per la differenziata e il progetto di cassonetti interrati”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...