spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Maggio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    TUTTI GLI ARTICOLI DI:

    IN CUCINA CON ILMORI

    La trippa alla fiorentina, un piatto impossibile perché la trippa… a volte non arriva in pentola

    Tagli una strisciolina e la provi con il sale, una con il pepe, una con il limone, una con l'olio e... Va beh, ecco la ricetta

    Il risotto alla bisque di gamberi: ovvero, come utilizzare… il miso

    Visto che la cucina italiana si basa sulla fusion tra tante culture diverse e sull’incessante utilizzo di fermentati, stavolta voglio fare una concessione...

    Un bicchiere di vino, due chiacchiere, la scamerita di maiale che cuoce sulla griglia…

    Prima di tutto marinate la scamerita con aceto, aglio, pepe, sale, semi di finocchio, trito di salvia. Bastano un paio d’ore. Poi...

    La pappa al pomodoro di mia mamma: dentro ogni cucchiaiata ci ritrovi casa

    Tutte le volte che prendo un pomodoro in mano e l’odore mi riempie le narici ripenso a mia mamma e alla sua pappa al pomodoro. Ecco la ricetta

    Una nuova rubrica di cucina sul Gazzettino del Chianti: fra pentole e padelle con… Guido Mori

    Imprunetino, dirige i corsi accademici del Cordon Bleu di Firenze, il master in arti e scienze culinarie dell’ateneo IUL e insegno cucina scientifica ad ALMA (Parma)

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.