spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 11 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nei supermercati Coop.Fi un Cesto di Solidarietà per sostenere i malati di tumore

    Associazione Tumori Toscana e Unicoop Firenze di nuovo insieme per il progetto del Cesto di Natale. Parte del ricavato andrà a sostenere il servizio di cure domiciliari oncologiche gratuite

    FIRENZE – Torna nei punti vendita Coop.Fi il Cesto di Natale dell’Associazione Tumori Toscana ATT realizzato in collaborazione con Unicoop Firenze per sostenere il servizio di cure domiciliari oncologiche gratuite ai malati della Toscana. 

    Giunta alla nona edizione, l’iniziativa del Cesto di Natale ha permesso in questi anni di raccogliere più di 135mila euro che sono stati interamente utilizzati per garantire ai malati di tumore le cure domiciliari gratuite dello staff multidisciplinare formato da: medici, psicologi, infermieri, operatori socio-sanitari, nutrizionista e fisioterapista. 

    Quest’anno in particolare il ricavato dei cesti sarà destinato al Progetto “Portiamo l’ospedale a casa dei malati di tumore” finalizzata a raccogliere 35.000 euro per coprire per tre mesi i costi del personale sanitario e dei mezzi di trasporto.

    Grazie a questo progetto sarà possibile garantire a 100 malati di tumore cure ed assistenza domiciliari di qualità 24 ore su 24. 

    L’edizione 2021 presenta due proposte regalo di grande qualità. Si potrà scegliere tra la Paellera (euro 37,90) e la Cassettina (euro 26,90), entrambe con prodotti enogastronomici provenienti da aziende accuratamente selezionate.    

    “Siamo molto contenti di poter presentare anche quest’anno un’iniziativa che negli anni ha dato grandi risultati. Acquistare un Cesto ATT è un modo per contribuire a garantire cure domiciliari gratuite e di qualità ai malati di tumore del territorio. Speriamo che anche per questo Natale in tanti scelgano i nostri Cesti per fare un doppio regalo, a chi lo riceve e a chi ha davvero bisogno di aiuto” afferma la dottoressa Maria Fusilli, medico ATT.

    “Tornano in alcuni nostri punti vendita i cesti ATT: un appuntamento che si rinnova, per un Natale solidale. I cesti ATT sono un dono per chi li riceve e per chi si trova a combattere contro una malattia oncologica, perché finanziano attività fondamentali per la qualità della vita dei malati, fra i più colpiti anche dalle conseguenze della pandemia. Siamo quindi soddisfatti di poter dire che anche quest’anno noi, a fianco di ATT, ci siamo” fanno sapere da Unicoop Firenze.  

    Come regalo aziendale sono detraibili fiscalmente da imprese e professionisti in base all’art. 30 del Decreto legislativo semplificazioni fiscali (D.Lgs. n. 175/2014).                    

    PUNTI VENDITA dove si trovano entrambi i cesti

    • FIRENZE COVERCIANO 

    • COLLE V.ELSA                        

    • SAN CASCIANO               

    • SIENA GRONDAIE                      

    • CAMPI BISENZIO                      

    • MONTELUPO F.NO                      

    • FIRENZE CIMABUE                     

    • FIRENZE C.D.PRETE                   

    • BIENTINA                            

    • FIRENZE GAVINANA                    

    • AGLIANA                             

    • EMPOLI OVEST                        

    • BUGGIANO                            

    • PONTEDERA TERRACINI 

    • PRATO PLEIADI 

    • MONTEMURLO                          

    • S.MARIA 

    • NOVOLI 

    • FIGLINE VALDARNO                    

    • CERTALDO                             

    • PORTA A MARE 

    • LUCCA                               

    • PONTE A GREVE                       

    • FIRENZE LEOPOLDO                    

    • PONTASSIEVE                         

    • POGGIBONSI                          

    • BORGO S.LORENZO                     

    • FIRENZE LE PIAGGE                   

    • CASTELFIORENTINO                    

    • PISTOIA                             

    • FUCECCHIO                           

    • S.GIOVANNI V.DNO                    

    • SANSEPOLCRO                         

    • LUCCA EST 

    • S.MINIATO                           

    • SUPERSTORE MONTECATINI 

    • SUPERSTORE LASTRA A SIGNA 

    • SUPERSTORE AREZZO 

    • SUPERSTORE MONTEVARCHI 

    • SUPERSTORE CASCINA 

    • SUPERSTORE SESTO F.NO 

    • PISA CISANELLO                      

    • PONSACCO       

    PUNTI VENDITA dove sarà disponibile soltanto la versione CESTO ATT  (26,90 euro)

    • AREZZO                              

    • SIENA CITTADINI                     

    • EMPOLI SUSINI                       

    • SESTO IL NETO                       

    • MADONNA D.QUERCE 

    • BARBERINO M.LLO                     

    • BAGNO A RIPOLI                      

    • SIGNA                                

    • MONSUMMANO T. 

    • QUARRATA                            

    • PRATO VALENTINI 

    • PRATO FABBRICONE 

    • MONTRAMITO 

    • GALLUZZO 

    • SOVIGLIANA 

    • PRATO FABBRICONE 

    • CASELLINA 

    • ARENA METATO 

    • CASTELF. DI SOTTO                   

    • S.CROCE S.ARNO                      

    • VOLTERRA 

    • VECCHIANO 

    • PISA S.GIUSTO 

    • CASCINA 

    • NAVACCHIO 

    • CALCI 

    • PORTA A LUCCA 

    • GRASSINA 

    • TORRE DEL LAGO 

    • MARINA DI PISA 

    • RIGNANO 

    • IMPRUNETA 

    • ANTELLA 

    • RUFINA 

    • VICCHIO 

    • ISOLOTTO 

    • SESTO FIORENTINO 

    • SCANDICCI 

    • CALDINE 

    • LAMPORECCHIO NUOVO 

    • DICOMANO 

    • PONTE A EMA 

    • TAVARNELLE 

    • EMPOLI REPUBBLICA 

    • CALENZANO 

    • VINGONE 

    • VIA DEL MADONNONE 

    • TAVARNUZZE 

    • REGINALDO GIULIANI 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...