spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Due morti sotto ai trattori in 4 giorni a Greve. La Cgil del Chianti: “E’ inaccettabile”

    "Nelle prossime settimane - annuncia la responsabile Cgil Chianti, Laura Scalia - attiveremo iniziative sul territorio che avranno a tema la salute e la sicurezza sul lavoro"

    CHIANTI FIORENTINO – “A distanza di pochi giorni (sabato scorso e oggi) nella zona del Chianti fiorentino sono accaduti due infortuni mortali che hanno visto coinvolti due lavoratori che utilizzavano il trattore”.

    Inizia così la riflessione di Laura Scalia, responsabile della Camera del Lavoro per il territorio del Chianti fiorentino, dopo l’incidente mortale che stamani, martedì 29 giugno, è costato la vita a un 24enne, nelle campagne di Panzano in Chianti.

    # Muore 24enne sotto al trattore, mentre lavora in un’oliveta a Panzano in Chianti

    # Un altro dramma a Greve in Chianti: 59enne muore a Uzzano in un incidente con il trattore

    # Dalida Angelini dopo la morte del 24enne a Panzano in Chianti: “Una strage che va fermata”

    # Morte 24enne, l’assessore regionale all’agricoltura: “Sicurezza è battaglia di civiltà”

    “Come Cgil – prosegue Scalia – il nostro primo pensiero va alle famiglie di questi lavoratori che sono morti mentre svolgevano la loro mansione lavorativa, a cui inviamo le nostre più sentite condoglianze e il nostro cordoglio”.

    “Attendiamo che gli enti preposti facciano le opportune indagini – specifica -per mettere in luce le responsabilità su questi infortuni mortali, ribadendo fortemente che non è accettabile morire sul lavoro”.

    “Nelle prossime settimane – conclude la responsabile chiantigiana della Cgil – attiveremo iniziative sul territorio che avranno a tema la salute e la sicurezza sul lavoro, per ribadire che la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro sono una priorità”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...