spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gastronomia GiaBaR: sugli scaffali nuovi vini speciali. Dal Friuli, Alto Adige, Valle d’Aosta…

    "Sarà un fine settimana all’insegna di alcune novità introvabili da queste parti. E come sempre creeremo degli abbinamenti perfetti, per valorizzare i formaggi ed i vini"

    GREVE IN CHIANTI – Dopo grandi serate da tutto esaurito, l’Eno-Formaggioteca Gastronomia GiaBaR arricchisce il carnet di vini, in concomitanza con l’Expo del Chianti Classico appena iniziato.

    “Abbiamo avuto delle settimane davvero impegnative – dice Barbara Jakusconek, chef di GiaBaR – la cena con degustazione dei vini dell’Oltrepò Pavese ed il fine settimana successivo un altro tutto esaurito, con degustazione di formaggi particolari ed abbinamenti con vini introvabili nel territorio”.

    “Vogliamo continuare ad allargare la proposta proprio dei vini – prosegue – in settimana sono arrivati i vini dell’Azienda Caccese. Una piccola azienda friulana, situata sulle dolci colline di Pradis. Abbiamo conosciuto il proprietario, Paolo, nel 2020. Come sempre eravamo in vacanza, siamo stati a visitare la sua azienda ed ovviamente abbiamo fatto scorta di vini. Da quando abbiamo aperto GiaBaR, le sue produzioni non sono mai mancate sui nostri scaffali”.

    “Un suo vino molto particolare è “La Veronica” – ci racconta Barbara – un vino passito di Malvasia Istriana e Verduzzo Friulano, un vitigno a bacca bianca che viene coltivato in provincia di Udine da più di un secolo. L’etichetta è una dedica alla moglie, Veronica, perché fu lei negli anni 90 a convincere Paolo ad ampliare l’azienda ed oltre ai classici vini, produrre anche questo passito. Si sposa benissimo con un bel erborinato oppure con un formaggio di sapore forte e stagionato. Inoltre si abbina benissimo con il foie gras”.

    “Sono arrivati anche i vini dell’azienda altoatesina Abraham – fa sapere – da Bolgheri abbiamo Terre del Marchesato. E siamo in attesa di ricevere, dalla Val D’Aosta, i vini di Pero Brunet“.

    “Sarà un fine settimana all’insegna di alcune novità introvabili da queste parti – aggiunge – e come sempre creeremo degli abbinamenti perfetti, per valorizzare i formaggi ed i vini”.

    “Siamo aperti dal martedì al sabato – conclude Barbara – dalle 12 alle 15 e dalle 17:00 alle 23.30. Mentre la domenica dalle 12 alle 23.30, orario continuato, sia per acquistare i nostri prodotti che per venire a mangiare e bere qui ai tavoli, vi aspettiamo, chiamateci al numero 3898863850 e seguiteci sulle nostre pagine social”.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...