spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 30 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Mangia e tuffati”, la formula di Diversus ha un grande successo: buon cibo e… piscina

    Un successo tale da aver fatto studiare un vero e proprio "Menu Piscina", che si accompagna con il "Menu Sushi", che vede l'aggiunta di due nuove specialità...

    GREVE IN CHIANTI – Al Ristorante Diversus di Greve in Chianti dopo una bella settimana con tante persone in piscina e con una serata con musica e sushi sold out, continua ad espandersi la voglia di… Diversus, e migliora sempre più l’interazione con i clienti.

    Da questa settimana è possibile prenotare il tavolo direttamente dal sito web.

    “Grazie al grande successo che la nostra formula “mangia e tuffati” sta avendo – comincia così Francesco, manager del ristorante – abbiamo deciso di cambiare nome al menù toscano e di arricchire l’offerta del sushi con altri due pezzi, studiati appositamente per l’estate e che si sposano perfettamente con lo stile Diversus“.

    “I nuovi pezzi – spiega Francesco – sono Nama Harumaki, che consiste in un involtino con sfoglia di riso e gamberi crudi, cotti o vegetariani. Un pezzo perfetto per l’estate e comodo da mangiare sul bordo piscina. Poi presenteremo anche Gyosa, un piatto di ravioli giapponesi, anche questi in tre versioni, con carne, vegetariani o con pesce. Come sempre cerchiamo di accontentare tutte le preferenze dei nostri clienti, in modo tale da garantire a tutti le nostre prelibatezze”.

    “Come detto in precedenza – continua – il menù toscano cambierà nome in onore della formula mangia e tuffati, che è già andata sold out negli ultimi fine settimana e siamo certi di ripetersi”.

    “Il menù piscina – annuncia – prevederà tartare di manzo, tartare del pesce del giorno, spiedini di prosciutto e melone, tagliere di salumi, caprese nel bicchiere, pasta fredda del giorno, la toscanissima panzanella, il vitello tonnato, insalata del giorno, tagliata del Falorni ai tre pepi o con balsamico, rucola e parmigiano, la bistecca del Falorni e per concludere macedoni ad anguria”.

    “Altra novità – sorride Francesco – è la sponsorizzazione per la squadra di calcio a sette degli Apache. Una squadra di nostri grandi amici che sta calcando il campo dello stadio comunale di San Casciano con la Champions Cup Fratres”.

    “I nuovi orari per l’asporto ed il tavolo sono – ci spiega Francesco – per il sushi da asporto e al tavolo, dal giovedì al sabato, pranzo e cena e la domenica solo a pranzo, quindi chi vuole il sushi la domenica sera deve ordinare entro le 13 e non oltre. Il menù piscina invece sarà a disposizione dei nostri clienti, dal lunedì al sabato, sia a pranzo che a cena e la domenica solo a pranzo”.

    Una squadra di calcio a 7… Diversus

    “E’ importante prenotare – informa Francesco – il caldo aiuta a riempire la piscina e a far venire voglia di cibo fresco, non vorremmo trovarci costretti a declinare delle richieste, ma per garantire l’ottima qualità dei nostri prodotti non possiamo non rispettare tempi e quantità. Per agevolarvi potete usare la nostra Web App, attraverso la quale potete consultare tutto il nostro menu, ordinare con calma ed attenzione e da questa settimana prenotare direttamente il tavolo”.

    “Le consegne – conclude – rimangono possibili nei comuni di Greve in Chianti, San Casciano, Impruneta, Figline Valdarno e Radda in Chianti. Come sempre massima flessibilità e modulabilità dei nostri box e nell’organizzazione dei tavoli, per accontentarvi come meglio possiamo. La nostra cantina è a vostra disposizione e vi potrete trovare dei vini buonissimi e delle birre belghe introvabili in Italia”.

    INFO E CONTATTI

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...